Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ALPI: ecco dove nevicherà di più

Gli accumuli più abbondanti sono previsti sul settore centrale e orientale delle Alpi, con accumuli che in alcuni casi potrebbero superare anche il metro di altezza.

In primo piano - 15 Gennaio 2015, ore 10.46

Ci siamo: tra poco meno di una decina di ore partirà un autentico show nevoso che conquisterà praticamente tutto l'arco alpino al di sopra degli 800-1000 metri.

Il complesso sistema frontale impiegherà quasi due giorni per attraversare completamente il settentrione, stante il rallentamento imposto da un minimo barico all'altezza del Mar Ligure. Di conseguenza, gli accumuli in alcune aree alpine saranno davvero consistenti e localmente superanti il metro di altezza.

La prima cartina ci mostra gli accumuli nevosi previsti lungo la chiostra alpina tra le 7 e le 19 di venerdì 16 gennaio. Qualche nevicata sarà già in atto dalla notte precedente sui settori più occidentali, in quanto il fronte inizierà ad agire dopo la mezzanotte su venerdì al nord-ovest.

In questo frangente, sarà il settore centrale alpino (est Val d'Aosta, Val d'Ossola, Val Sesia, Alpi Lombarde) ad avere i massimi accumuli, fino a 40-50cm. Più ad ovest e più ad est le cumulate saranno minori, tra i 25 e i 35cm.

Passiamo adesso alla sera di venerdì, la notte e la prima mattinata di sabato 17 gennaio. La seconda cartina ci mostra la sommatoria degli accumuli nevosi tra le 19 di venerdì e le 7 di sabato. In questo frangente il sistema frontale darà i massimi effetti al settentrione in termini di fenomeni.

Il settore centro-orientale alpino (dalle Alpi Lombarde verso levante) sarà quello che avrà i maggiori accumuli, con 40-50cm aggiuntivi ai precedenti. Attorno a 25-35 cm gli accumuli previsti sulla parte occidentale (Piemonte, Val d'Aosta, Alpi Cozie e Marittime).

Passiamo adesso alla giornata di sabato 17 gennaio, tra le 7 e le 19. Lentamente, il fronte tenderà a spostarsi verso levante e sui settori occidentali la situazione migliorerà, a parte nevicate residue tra Val d'Aosta e alto Piemonte.

Più ad est, dal Bresciano verso levante, i fiocchi continueranno a cadere ancora per buona parte della giornata, causando accumuli importanti (40-50cm) in prossimità dell'alto Veneto e in Trentino.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum