Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alla ricerca della SCAPPATOIA!

Alta pressione sempre forte, ma una luce in fondo al tunnel oggi si vede. Forse da meta mese...

In primo piano - 6 Novembre 2006, ore 11.01

Lo avevamo anticipato diverse volte la settimana scorsa: l'alta pressione quando si piazza sull'Italia mette le radici! Si può ipotizzare un suo cedimento futuro, ma la domanda di rito che sorge spontanea quando la lettera A si piazza sulle nostre teste è sempre la stessa: "questa volta quanto durerà?". Potremo dire (per l'ennesima volta) che siamo a novembre, che dovrebbe piovere, che l'alta pressione non dovrebbe incombere così a lungo sull'Italia! Alla fine però ci ritroveremo sempre con un pugno di mosche in mano. Cerchiamo allora una possibile scappatoia, una fuga dalla monotonia che questo pachiderma impone, una luce in fondo al tunnel per poter affermare " forse tra un po' di tempo si uscirà da questa situazione". Oggi, per fortuna, la luce in fondo al tunnel c'è, ma è come una candela accesa in mezzo ad una notte di bufera. Le possibilità che questa luce si spenga sono molto alte; con un colpo di reni l'alta pressione potrebbe "rimangiarsi" il cambiamento...e tutto ricomincerebbe da capo! Proviamo comunque a crederci, proiettando il nostro sguardo fino alla metà del mese. Per la prossima settimana non ci sarà nulla da fare, quindi animo in pace! In seguito il colosso stabile potrebbe essere "minato" in un primo tempo solo alle quote superiori. Il cuneo anticiclonico occidentalizzato, quello che fornisce linfa vitale a tutta la struttura, dovrebbe perdere coerenza e ripiegare prima verso sud e poi verso est. Abbattuto questo, dovrebbe essere più facile un ingresso delle correnti nord atlantiche in area mediterranea, quelle che da sempre ci portano la pioggia. Il primo passo, di conseguenza, sarà quello di "minare" la solidità dell'alta nel suo punto di maggior forza, ovvero la quota. Una volta piegato il cuneo stabilizzatrice non dovrebbe essere difficile avere un cambiamento del tempo sullo Stivale. Nei prossimi giorni porteremo avanti il discorso, sperando di non dover subire nuovamente l'onta di una nuova rimonta sul lungo termine! Non ce ne sarebbe davvero bisogno!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum