Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aggiornamento meteo: intensa depressione sul Mediterraneo

Durante la scorsa nottata una vasta figura di bassa pressione ha preso consistenza sul bacino centro-occidentale del Mediterraneo, determinando un sensibile peggioramento delle condizioni atmosferiche su molte delle nostre regioni. Ecco l'evoluzione prevista fino all'inizio della prossima settimana.

In primo piano - 1 Ottobre 2015, ore 17.45

Nelle ultime ore una depressione abbastanza intensa ha preso vigore sopra la superficie ancora tiepida del Mediterraneo. Definibile come una vera e propria "depressione da contrasto", è stata provocata dall'interazione tra l'aria molto fresca di origine est europea e l'aria assai più tiepida e mite di estrazione mediterranea.

Tra queste due masse d'aria esiste un notevole divario di temperatura che ha amplificato oltremodo i contrasti; il calore da smaltire è ancora molto e nonostante la "parvenza" d'inverno sperimentata in queste ore da alcune delle nostre regioni italiane, la stagione rientra ancora a pieno merito di competenza dell'autunno meteorologico e tale resterà ancora per un bel po' di tempo. 

Del resto gli oltre 200 millimetri di forte pioggia caduti stamani su alcune zone della Sicilia (Catania), sono la testimonianza più diretta di come fino a poche settimane fa le masse d'aria estive ancora governassero il Mediterraneo, mantenendo su livelli "elevati" i quantitativi di calore ed umidità fondamentali per sostenere violenti temporali.

Nelle prossime ore ci attendiamo una recrudescenza del maltempo sulle regioni centrali e meridionali. Saranno sostanzialmente due le "passate" precipitative attese sul nostro territorio; la prima è quella che ci sta interessando attualmente, colpisce soprattutto i settori centrali dell'Italia ed entro la prossima notte potrà espandersi parzialmente anche al nord.

Il secondo passaggio atteso tra il pomeriggio/ sera di domani, venerdì 2 ottobre, fino alla mattinata successiva (sabato 3), colpirà soprattutto l'angolo nord-occidentale italiano, testimoniando il trasferimento del minimo al suolo di bassa pressione dalla Sardegna sino al Golfo Ligure, accompagnato da una risalita dei venti sciroccali a ridosso delle coste settentrionali italiane (Mar Ligure - alto Adriatico).

Su queste regioni i fenomeni potrebbero attardarsi anche domenica 4 ottobre, stante la presenza del nocciolo d'aria più fredda alle quote superiori, associato però ad una sinottica al suolo di tipo meridionale.

L'evoluzione successiva sarebbe caratterizzata dal rinforzo dell'alta pressione sul Mediterraneo già dai primissimi giorni della prossima settimana (lunedì 5 - martedì 6), una rotazione del vento nuovamente dai quadranti settentrionali con l'ennesima passata di pioggia diretta alle regioni centrali e meridionali. Al nord, sulla Sardegna e lungo il medio ed alto Tirreno il tempo risulterebbe invece migliore. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.36: A25 Torano-Pescara

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A24 Roma-Teramo (Km. 72) e Cocullo (Km. 121,8) in e..…

h 05.30: A30 Caserta-Salerno

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Salerno - Raccordo Salerno-Avellin..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum