Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

A Santa Lucia arriva l'inverno vero?

Quali scenari si prospettano per la metà del mese? Salgono le quotazioni del freddo vero, anche se alcuni modelli non ci convincono del tutto. Andiamo a vedere nel dettaglio quello che potrebbe succedere.

In primo piano - 2 Dicembre 2009, ore 11.10

Una previsione a lungo termine non è mai cosa facile, a maggior ragione quando il dinamismo atmosferico prendere letteralmente per il naso i modelli e i... previsori. Ma noi, sprezzanti dei rischi connessi ai balzelli atmosferici, siamo andati a curiosare tra le carte elaborate per la metà del mese e non potevamo non farvi sapere quello che abbiamo visto. Primi segnali di inverno vero. Ce li propongono poco più della metà delle corse modellistiche analizzate. La manovra partirà da lassù, dalle regioni artiche, dove la trottola del vortice polare verrà messa in difficoltà da due strutture anticicloniche che lavoreranno a tenaglia risalendo l'una dal lato pacifico delle Aleutine, l'altra dal comparto siberiano. Siamo intorno al 10 di dicembre e in quei giorni la nostra attenzione andrà senz'altro posta su qust'ultimo ciclope atmosferico: l'anticiclone russo-siberiano. Si, proprio lui il quale si scinderà in due lobi dei quali l'uno, quello dinamico presente a tutte le quote, trasferirà la sua sfera d'azione sulla Scandinavia, mentre l'altro, il serbatoio termico presente solo nei bassi strati, proseguirà la sua opera di "riempimento" al di là degli Urali. Ora, non poteva mancare all'appello anche il nostro migliore amico, l'anticiclone subtropicale. Esso tenterà di gettare un ponte verso la struttura scandinava attraverso l'Iberia e le Isole Britanniche e la fusione tra i due porterà il grande anticiclone risultante a schizzare verso la Groenlandia. A questo punto, tutte le masse di aria fredda spostate dal transito di questo anticiclone dovranno pur finire da qualche parte. Bloccata la porta atlantica, un primo respiro freddo potrebbe aprirsi una varco da est verso l'Italia proprio tra sabato 12 e domenica 13. Le carte mostrano la possibilità di avere uno Scirocco freddo, con aria prelevata dalle pianure dell'est europeo e convogliata attraverso la regione balcanica. Un minimo in possibile formazione sui nostri mari di ponente andrebbe a complicare le cose prelevando aria più mite dal Mediterraneo per farla scorrere sopra il cuscino freddo. Se tale scenario andasse in porto (probabilità al momento non superiore al 40-45%), Santa Lucia potrebbe portare anche la prima neve su diverse regioni d'Italia. Un ulteriore colpo arriverebbe però intorno il 15, allochè un secondo blocco di aria fredda, questa volta di diretta estrazione artico-marittima, potrebbe portarsi sulla Scandinavia e da qui sul Mediterraneo centrale riattivando condizioni di maltempo con neve fino a quote molto basse (al momento probabilità non superiore al 30%). Che dire, gli scenari proposti risultano al momento ancora in fase di aggiustamento e mostrano vari punti deboli, tuttavia vale sicuramente la pena di seguire attentamente le manovre del neonato inverno meteorologico che promette comunque di regalare spunti interessanti per il nostro periodo prenatalizio.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum