Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

3-4 gennaio 2013: foehn "CALDO" su Piemonte ed ovest Lombardia?

Il foehn da rimonta anticiclonica dinamica è uno di quelli potenzialmente in grado di far salire di più le temperature alle quote medio-basse sul versante padano, segnatamente tra Piemonte ed ovest Lombardia.

In primo piano - 28 Dicembre 2012, ore 14.37

Come sappiamo il Foehn è quel vento secco (e spesso molto mite) di caduta dalle montagne, che in alcuni casi si manifesta con raffiche estremamente violente, ma che di solito porta ad avere una visibilità estremamente ampia, tale da permettere la visione di nubi o rilievi distanti fino a 300-400 km.

Quali sono i meccanismi di formazione del Foehn? Le configurazioni bariche che portano alla manifestazione di questo fenomeno possono essere fra le più svariate, però ce ne sono alcune che caratterizzano gli episodi con raffiche di vento mite particolarmente intense.

Fra tali situazioni si può annoverare quella che porta al "Foehn da rimonta anticiclonica dinamica"; in questi casi infatti il vento si manifesta portando ad aumenti di temperatura repentini e consistenti su gran parte della fascia prealpina e pedemontana occidentale e talvolta sin sulla pianura piemontese e lombarda. Ma come si può descrivere la situazione che porta alla sua nascita? In pratica bisogna immaginare che le Alpi vengano investite da venti da nord, da nord-ovest e talora da ovest, inseriti in una corrente a getto, un "fiume" di venti d'alta quota, che spesso si manifesta con nubi alte e sfilacciate che corrono dai crinali alpini verso sud.

Si deve poi supporre che questo "nastro" di venti si porti lentamente verso est, abbandonando gradualmente i rilievi delle Alpi occidentali, permettendo quindi in loco (o meglio sul versante estero dei rilievi) un lento aumento della pressione atmosferica ed un affievolimento graduale del vento in quota.

Proprio questa rimonta anticiclonica dinamica è in grado di portare un vento di foehn particolarmente tiepido per la stagione. Un evento simile è atteso per il 3-4 gennaio 2013 con Piemonte ed ovest Lombardia raggiunti addirittura nel corso della giornata dall'isoterma dei 12°C a 1500m.

C'è però da considerare il fatto che l'aria in origine risulterà umida soprattutto sui versanti nordalpini orientali e meno su quelli occidentali, dove colpirà con più severità il foehn, dunque questo particolare potrebbe impedire risalite dei termometri su valori "folli" per gennaio.  

Ad ogni modo noi vi postiamo le tre mappe "incriminate", degne dei peggiori inverni degli ultimi 40 anni, in cui si vede la situazione termica a 1500m nella prima parte della mattinata e le relativa situazione al suolo, così come il vento di foehn a media quota, pronto a sfondare anche in pianura.

 


Autore : Alessio Grosso e Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum