Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

2010-2020: decennio freddo?

Scarsa attività solare, episodi di Nina più significativi di quelli di Nino, virata della Nao verso valori negativi, cosa ci attende?

In primo piano - 11 Ottobre 2010, ore 09.58

Nel 1450-1850 l'Europa ha vissuto la piccola era glaciale (PEG), poi il riscaldamento è stato quasi costante, tranne durante gli anni 60-70, presi paradossalmente poi come METRO di misura o peggio ancora come paradigma climatico.

Dal 1880 l'aumento della temperatura globale di 1° è stato sufficiente a ridurre il 40% ghiacciai montani della Terra.
Nelle Alpi si è manifestato un Innalzamento dello zero termico di 200 metri dal 95 ad oggi.


Ci attende una fase fredda tra il 2010 ed il 2010?

Lo scenario di NAO positiva con distribuzione pressoria sfavorevole, con perturbazioni costrette a transitare oltre il 48° parallelo, ha caratterizzato il periodo 80-2000, determinando inverni secchi nelle Alpi, ma soprattutto minori precipitazioni (-20%) e più caldo nelle altre stagioni, con ciclogenesi meno importanti sul Golfo ligure, crisi del Rodano e flusso meridiano accentuato, ma non sempre favorevole: tutti scenari che potrebbero risultare stravolti nel prossimo decennio, sulla falsariga di quanto già accaduto negli ultimi 2 anni.

Il maltempo ha interessato in quella fase soprattutto il medio-adriatico e meridione, mentre l'alta pressione proteggeva il nord e i versanti tirrenici.

Dal 1980 al 2006 ben 21 inverni si sono presentati con piovosità e nevosità sotto la media. l'84-85 e 85-86 è stato un biennio singolare con quasi più neve n pianura che in montagna.
88-89 e 89-90 biennio drammatico con assenza di neve sulle Alpi.

Il 95-96, il 00-01, il 03-04 sono stati invece anni particolarmente nevosi
La nebbia è calata del 50%, media nazionale.
Pioggia: calo del 24%, picco al nord con il 35%.

Dal 2000, anzi più precisamente dal 1998, anno considerato il più caldo dalla fine della piccola era glaciale, le temperature non sono più aumentate, l'indice NAO ha cominciato in maniera più palese la sua discesa e l'attuale fase di scarsa attività solare, la fase di Nina attuale, la negatività della PDO, e le previsioni di un Nino sempre molto debole nell'arco del prossimo decennio, oltre alla debolezza del vortice polare (AO-), fanno pensare che tutto il prossimo decennio possa essere caratterizzato da temperature più basse e molti episodi perturbati, anche nevosi, sino alle latitudini medio-basse.

Non esistono comunque certezze in tal senso: si tratta però di studi comparati che mettono in luce, come del resto già avvenuto negli ultimi inverni, quanto la dislocazione delle figure bariche sia cambiata. Il ciclo solare 24, già di per sè debole, dovrebbe essere seguito da un fase di ulteriore dormienza solare...
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum