Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"SIGNS": quei cerchi nel grano e la voglia di estremo dell'uomo

Misteri ed eventi estremi: l'uomo è alla ricerca perenne di emozioni. Quando il meteo non basta più si tira in ballo l'esoterico o lo spettro degli extraterrestri.

In primo piano - 13 Aprile 2005, ore 09.42

Un violento temporale, una forte grandinata, un tornado, una bufera di vento o una mareggiata: ecco i fenomeni atmosferici che catturano maggiormente l'opionione pubblica e soprattutto il mondo degli appassionati di meteorologia. Se il tempo offrisse solo giornate soleggiate o deboli piogge, i centri meteo potrebbe tranquillamente chiudere i battenti e sarebbero ben poche le persone interessate ad una scienza di per sè già ostica. L'uomo infatti vuole essere protagonista della sua esistenza terrena ed è alla disperata ricerca di emozioni: dalle montagne russe, alla guida spericolata, al wind-surd con il mare in burrasca, all'arrampicata a mani nude, alla seduta spiritica. Spesso però tutto questo non basta ancora, ci vuole un evento estremo su vasta scala che la natura non sempre sa offrire; per questo bisogna chiedere aiuto allo spazio e si scomodano i soliti extraterrestri: mostriciattoli verdastri con una testa stile Similaun, magrissimi, con mani simili ad artigli; ed è qui che vuole approdare il regista di "SIGNS", nel quale gli strani segni disegnati sul grano, peraltro già noti, sono codici utili all'atterraggio degli invasori del Pianeta. Ritroviamo allora un Mel Gibson buon padre di famiglia e vedovo, come già nel Patriota, ex sacerdote, alle prese con un grano che fa paura. Sembra di rivivere a tratti l'ottimo film horror tratto dal romanzo di King, "i ragazzi del grano". Anche qui la figlioletta ha il dono della preveggenza ma non rivela i suoi orribili sogni, forse perchè nessuno le domanda nulla e probabilmente si svelerebbe in anticipo il finale. In un crescendo di tensione che ti tiene inchiodato alla poltrona, (sia pure tra dialoghi non sempre indovinati, metri di pellicola sprecati in scene non esaltanti, personaggi adulti poco espressivi e una fotografia eccessivamente buia) l'invasione degli "ultracorpi" è inframezzata dal racconto degli eventi che mettono a fuoco la vita della famigliola: dalla moglie morta in un incidente, al fratello di Gibson campione di baseball mancato, al figlioletto asmatico che nutre del risentimento verso il padre che ha perso la fede dopo la morte della mamma. Ed è proprio il ragazzino a salire in cattedra con un'interpretazione matura che dà un certo spessore al film. Pochi gli effetti speciali a sensazione anche se nel finale non ci viene risparmiato il mostriciattolo in bella mostra. Tutto il film va ad incastro, l'evento estremo funge da panacea di tutti i mali, uniti di fronte alle avversità per ritrovare i legami perduti, sono forse questi i segni che Gibson cercava in tutto il film per riscattare la sua figura di padre e di uomo di fede. Non tutti i segni...vengono per nuocere.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.20: A5 Torino-Courmayeur

coda rallentamento

Code per 1 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Volpiano (Km. 10,8) e Svinco..…

h 19.19: A6 Torino-Savona

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Mondovi' (Km. 62,7) e Niella Tanaro (Km. 70,6) in entrambe le d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum