Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"MOSTRO" temporalesco in arrivo tra basso Lazio e Campania venerdì nel pomeriggio-sera?

Temporale di tipo v-shaped in formazione nel corso di venerdì sul Tirreno in movimento verso la fascia costiera tirrenica?

In primo piano - 6 Ottobre 2015, ore 09.22

Fa davvero paura dalle mappe la sequenza che prevede il passaggio di un intenso nucleo temporalesco di tipo v-shaped tra basso Lazio e Campania; il suo arrivo anticiperebbe poi la formazione di una depressione proprio a ridosso della costa laziale che avviterebbe i corpi nuvolosi al centro-sud sino all'alba di domenica, quando il vortice traslerebbe verso i Balcani.

Il maltempo colpirebbe gran parte del meridione, il Lazio, l'Abruzzo, le Marche e l'Umbria meridionale, ma al momento ciò che fa più impressione è proprio la formazione di quel v-shaped.

Cosa sono e come si formano questi mostri?
Alcuni temporali violenti mostrano un chiaro “punto caldo” (warm spot) al top del sistema con aree più fredde adiacenti che si organizzano in una forma a V, chiamata enhanced-V shape: la V si apre nella direzione di espansione dell’incudine (anvil) del temporale.

Da dove deriva questa forma a V? Da un forte updraft che penetra nella bassa stratosfera, originando un overshooting top che blocca il vento ai livelli superiori, forzando il flusso a divergere intorno ad esso; il flusso erode la sommità dell’updraft e trasporta i residui della nube sottovento. Il trasporto di questi residui si riscontra nelle immagini satellitari in zone a temperatura più bassa, che sono organizzate in una forma a V.

Quando si ravvisa una forma a V in un temporale si deve pensare a repentini cambi di vento con la quota, cioè ad un wind-shear acceso alle varie quote in troposfera e ad una forte instabilità con crescita di cumulonembi molto rapida a causa dell'intensa azione di risucchio di aria umida dai bassi strati.

I temporali auto-rigeneranti possono spesso essere classificati come MCS e possono presentare la caratteristica forma a V, traggono la loro energia dal calore e dal vapore offerto dal mare. Il nocciolo del temporale deve dunque pescare energia e vapore dal mare.

Al momento il loro "landfall" (attracco alla terraferma) è previsto tra il pomeriggio e la serata di venerdì tra la provincia di Latina, il Casertano ed il Napoletano. Ovviamente mancano ancora più di 3 giorni e la posizione dell'intenso sistema temporalesco potrebbe variare. Seguite dunque tutti gli aggiornamenti!
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.11: A11 Firenze-Pisa

rallentamento

Traffico rallentato nel tratto compreso tra Pistoia (Km. 27,4) e Montecatini (Km. 39) in direzion..…

h 12.10: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

blocco

Chiusura corsia, oggetti su strada a 1,211 km prima di Svincolo SS3 Bis Tiberina-Sgc. Orte-Ra (e45)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum