Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

(a grande richiesta) SCONVOLGENTE: ecco COME SONO STATI ALTERATI i DATI nelle stazioni americane

Da una ricerca condotta da MeteoLive in collaborazione con il NCAR del Colorado, l'OISM dell'Oregon ed il Marshall Institute e con il prezioso supporto del meteorologo Mark Graison sono emerse notizie veramente impressionanti.

In primo piano - 26 Febbraio 2008, ore 13.27

Ecco le conferme che cercavamo. Ora sono finalmente i fatti a parlare, non le supposizioni. Attraverso una ricerca incrociata con il National Atmospheric Research Center di Boulder, Colorado, l'Oregon Institute of Science, il Marshall Institute e con la preziosa collaborazione del meteorologo americano Mark Graison siamo arrivati ad individuare ben 15 stazioni americane dismesse in aree semi-rurali e sostituite o trovatesi ormai inglobate nel tessuto urbano. La lista nera e i dati rilevati da queste stazioni in parte dismesse fanno emergere un recente passato a tratti ben più caldo di quello attuale. L'operazione di sostituzione di stazioni dismesse in aree rurali con stazioni cittadine talvolta non viene segnalato e i dati finiscono per essere alterati e dunque privi di rilevanza, o meglio gettano benzina sul fuoco sulla teoria del riscaldamento globale su base antropica. Se in qualche caso la crescita di un'area industriale intorno ad una stazione comportava un semplice trasferimento della stazione stessa in un'area verde, più compatibile con le misurazioni effettuate in passato, in molti altri casi si è putroppo assistito ad una vera e propria tacita urbanizzazione della stazione con campionamento ed omologazione di dati fortemente influenzati dal rilascio di calore di edifici, cemento e quant'altro. Da qui l'impressione di un riscaldamento senza precedenti. Cominciamo comunque con il fornirvi l'elenco delle stazioni dismesse o spostate: di fianco ad ogni stazione troverete tutti i dati di rilevante interesse storico. Cittadina di CADILLAC (Michigan): stazione dismessa nel 1986 in area rurale perchè giudicata obsoleta e mal funzionante. Non è stata rimpiazzata nella stessa area ma a 3km di distanza nei pressi di un centro commerciale. I valori che questa stazione ha rilevato negli anni 20 e 30 indicano picchi addirittura superiori a quelli attuali posizionati in area urbanizzata con uno scarto positivo di circa mezzo grado. (+0.4°C) Cittadina di Waterville (Maine) stazione rurale dismessa e mai più rimpiazzata perchè danneggiata irreparabilmente da una grandinata eccezionale negli anni 80. 4 nuove stazioni sono state posizionate nel 1991 immerse nel tessuto urbano. I valori più alti che esse hanno rilevato si sono dimostrati simili o leggermente inferiori a quelli registrati dalla vecchia stazione negli anni 20 e 30! Cittadina di Casper (Wyoming) esempio di trasformazione di stazione rurale in stazione urbana: prima era circondata da prati, ora da un complesso residenziale ed è finita per trovarsi ai limiti di un parcheggio asfaltato super affollato. Risultato: i valori che registra questa stazione sono risultati i più alti in assoluto negli ultimi 10 anni, con un picco nel 1998. Città di DES MOINES (Iowa) altro esempio di trasformazione di stazione rurale in stazione urbana, ma qui sorprendentemente i dati rilevati risultano comunque leggermente inferiori a quelli degli anni 20-30-40. Città di SPRINGFIELD (Illinois): stazione rurale completamente dismessa nel 1985 perchè considerata obsoleta e sostituita con stazione urbana a 3 km di distanza senza segnalare la variazione di ubicazione. Nonostante questo la stazione ha segnato valori solo leggermente superiori a quelli del vecchio strumento. Cittadina di Lincoln (Nebraska) qui il giallo riguarda due stazioni ubicate rispettivamente ad ovest e ad est dell'area urbana, quella ad ovest ha finito per essere "aggredita" da caseggiati e strade, quella ad est continua a tutt'oggi ad essere fortunamente inserita in un ambiente bucolico, in mezzo ai prati nelle vicinanze di una fattoria. Ovviamente quella campagnola ha registrato valori più bassi di quella mangiata dal cemento, ma incredibilmente tra i due valori di Lincoln viene preferito ed usato per statistiche il solo dato della stazione urbanizzata. Cittadina di Grand Forks (Nord Dakota): qui c'era una bella stazione rurale ed è stata dismessa nel 1982 senza troppi complimenti. Da lì in poi i dati pervengono solo da una stazione posizionata nel centro cittadino. Cittadina di Watertown (Sud Dakota): questa stazione è stata raggiunta dall'uomo (cioè è stata circondata da case) solo dal 1988 ed è infatti da allora che misura i valori più alti mai registrati nella zona, pur tuttavia solo di qualche decimo di grado superiori a quelli degli anni 30. Cittadina di Alliance (Nebraska): qui non si sa perchè le due stazioni rurali sono state eliminate senza conservare il campionamento dei dati e si tiene conto solo di due altre stazioni ubicate in tipico ambiente urbano. I picchi più alti in queste stazioni si sono registrati nel 1998. Cittadina di Dodge City (Kansas): qui la stazione rurale è stata spostata ben 4 volte passando dagli ambienti più diversi fino a diventare un vero e proprio tormentone. Capirete che l'attendibilità dei dati registrati non rappresenti il massimo dell'attendibilità. I casi più eclatanti ci arrivano però dal Texas: ad ABILENE e a SAN ANGELO stazioni che per molti anni sono rimaste isolate in campagna mettendo ancora una volta in risalto la diminuzione della temperatura degli anni 60 e 70 rispetto ai "caldissimi" anni 30, sono finite per essere inglobate dal 1992 da complessi residenziali ed industriali andando naturalmente a registrare picchi termici notevoli, che tuttavia non sono risultati superiori a quelli degli anni 30. Sempre in Texas però la bandiera dei serristi è AUSTIN, dove una stazione rurale ha registrato un aumento termico eccezionale negli ultimi 20 anni. Nessuno segnala però che dal 1991 la stazione viene periodicamente raggiunta dai vapori caldi di una centrale termica nata pochi metri più a nord. Quando il vento spira forte dalla centrale verso la stazione i valori risultano più alti del normale ma questo nessuno lo fa mai notare. A Lexington nel Kentucky una stazione rurale si ostinava a non segnalare valori elevati; si trattava di una centralina abbastanza vecchiotta ma perfettamente funzionante. Sapete cosa si è pensato di fare? Di mandarla in pensione naturalmente. E ora Lexington ha 2 centraline nuove di zecca posizionate in aree a forte densità abitativa. I valori termici sono più alti naturalmente e soprattutto nessuno segnala che i dati non sono più registrati dalla vecchia centralina. Finiamo con MADISON nel Wisconsin: questa stazione storica, collocata in mezzo al verde, ha conosciuto negli ultimi anni l'urbanizzazione ma i suoi valori sorprendentemente sono aumentati solo di pochi decimi di grado. In conclusione: che la temperatura negli ultimi anni sia aumentata è un dato incontestabile ma far passare per eccezionale ed unico nella storia questo aumento significa non raccontare la verità. Pubblicando questi dati crediamo di avervi fornito ulteriori prove su come sia facile influenzare le masse e ingigantire le proporzioni del riscaldamento che la Terra ha subito dalla fine della Piccola Era Glaciale (PEG).

Autore : ALESSIO GROSSO

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum