Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NORD! Alta pressione batte inverno: 3 a 0

Anche questo invermo trascorre sulla falsa riga di altri del passato recente: al Nord è quasi siccità.

I vostri articoli - 9 Febbraio 2005, ore 09.34

Siamo di nuovo qui a parlare di una situazione meteorologica decisamente anomala ma che purtroppo ormai deve essere considerata "normale" negli ultimi 20 anni. Entro nel vivo: non avete notato che da qualche tempo..le montagne sono appena appena coperte di neve vecchia...c'è il problema dell'inquinamento...non piove o nevica seriamente... Beh, se lo avete fatto siete sulla buona strada per diventare naturalisti nel vero senso della parola, non solo perchè passeggiate tra i prati a primavera. Forse si potrebbe pensare:"D'inverno non piove mai" o "Tanto la pioggia arriva prima o poi" o anche " In inverno è sempre stato secco... ". Si potrebbe essere parzialmente d'accordo con queste affermazioni, se non fosse per il fatto che negli ultimi 25 anni si è registrata una preoccupante seria di inverni magri o addirittura siccitosi del tutto (eccezioni sicuramente lampanti sono quelle del 2000-2001 e del 2003-2004). Stiamo parlando ovviamente del Nord, per il resto d'Italia ci sarebbe da fare discorsi decisamente più favorevoli e diversificati. Vi posto una tabellina dei valori delle maggiori siccità, con indicati i limiti delle precipitazioni, raccolti negli ultimi 52 anni presso la stazione meteo di Rimini, gestita dal signor Giorgio Cappelli; essi possono essere estesi, pur con dei distinguo regionali, a tutto il territorio settentrionale. 1°posto---> inverno 1980-1981 (106gg) dal 28Nov al 13Mar 2°posto---> inverno 1996-1997 (95gg) dal 21Gen al 25Apr 3°posto---> inverno 1999-2000 (88gg) dal 28Dic al 25Mar 4°posto---> inverno 1988-1989 (80gg) dal 3Dic al 20Feb 5°posto---> inverno 2002-2003 (78gg) dal 21Gen al 9Apr 6°posto---> inverno 2001-2002 (57gg) dal 27Nov al 23Gen 7°posto---> inverno 1953 (51gg) dal 12Feb al 3Apr 8°posto---> inverno 1997-1998 (49gg) dal 12Gen al 2Mar al momento l'inverno 2004-2005 è all'11esimo posto. Guardate un pò:tranne il 1953 (tra l'altro con "soli" 51 giorni), i primi posti di questa angosciante classifica sono occupati da annate dopo il 1980, considerata una data di svolta a livello Planetario verso il riscaldamento del Pianeta. Viene spontaneo dire: ma ci saranno sempre stati periodi così nel passato, chi lo dice che è solo colpa dell'uomo!! Allora io rispondo: guardate come dal 1997, con eccezione del 2000-2001 e 2003-2004 vi sono stati praticamente situazioni siccitose ogni anno e sono addirittura al vertice di una classifica con 52 annate!!!! Non si può a questo punto negare l'evidenza, dire che è solo il clima spontaneamente...a mio parere è chiaro come il sole che l'uomo si sta zappando addosso con effetti negativi e evidenti! Lasciando stare astruse teorie climatiche future, guardiamo questa semplice quanto dura tabellina, così sufficiente a mostrare la febbre di cui soffre la Terra, evitando di guardare al proprio orticello ("Oh, 10 cm di neve in un giorno, finalmente è tornato l'inverno dei vecchi tempi...")se poi per altri tre mesi si e no passa una perturbazione... Sempre più spesso un maligno anticiclone si ingrossa a ovest del continente e allora le perturbazione altantiche si arrampicano verso il Grande Nord e poi vanno a interessare l'Est Europa, lasciando qualche briciola e tanto foehn al nostro territorio. Io ho semplicemente analizzato dati concreti e di fatto, cercando di sottolineare come sia davvero cambiato il clima dei nostri inverni, sempre più asciutti e soleggiati, con foehn ricorrente e neve abbondante a Nord delle Alpi e sul nostro Centro-Sud. E' un sintomo, un mal di gola che si accuisce e genera un'epidemia sempre più vasta, che forse sarà impossibile fronteggiare. A meno che non si agisca concretamente e con decisione, tutti e compatti nella nostra convinzione di fare il possibile. Cordiali saluti e incociamo le dita per vedere quel rosso intenso dei geopotenziali lasciare per sempre l'ovest del Continente.

Autore : Andrea Costantini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.13: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Bolog..…

h 16.11: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SP9 Vecchia Valassina e Svinc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum