Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Autunno appassionante e vivace

Configurazione rara a metà settimana nel Mediterraneo.

I vostri articoli - 27 Ottobre 2003, ore 08.34

A partire dal prossimo 29 ottobre assisteremo all'ennesima spinta dell'anticiclone atlantico verso le alte latitudini, unitamente ad un notevole rinforzo della pressione al suo epicentro, che supererà i 1040 hPa in pieno oceano. Sarà proprio questa spinta anticiclonica, coerente anche alle quote superiori dell'atmosfera, a generare un fitto corridoio di isobare da Nord verso Sud, molto vicine una all'altra, a indicare la presenza di venti freddi ed impetuosi che investiranno tutta la media Europa per poi gettarsi nel pieno del Mediterraneo dalla valle del Rodano. La situazione prevista al suolo per il 31 ottobre è da manuale. Impossibile non rimanerne affascinati, anche perché, ripeto, molto rara in questi ultimi anni. Bisognerà viverla con molta attenzione, non perdendone nemmeno un attimo. Ebbene, in pieno Atlantico ritroveremo l'anticiclone dinamico molto allungato in senso meridiano; nel contempo ritroveremo un'altra figura anticiclonica nel cuore della Russia, meno forte di quella atlantica; tutti i paesi della media Europa saranno al contrario avvolti nelle spire di una depressione molto complessa, a carattere freddo. In pratica il vortice polare avrà coinvolto molte nazioni in una situazione di forte maltempo invernale. L'aria fredda, sospinta dai due ingranaggi antagonisti costituiti dall'alta atlantica e dal cuore della depressione tra Francia e Germania (meno di 980 hPa) verrà letteralmente pompata nel bacino del Mediterraneo ove, per il 1° Novembre, andrà ad alimentare un profondo minimo barico sulla Sardegna. Per quella data avremo in sintesi una figura depressionaria meridiana che andrà dalla Scandinavia alle coste africane: correnti fredde, dunque, affluiranno nel centro depressionario ed investiranno da SW il nostro Paese. Sul bordo orientale, invece, forti venti meridionali porteranno aria sicuramente più mite verso i Paesi danubiani e successivamente verso il Mar Nero. In questa fase avremo presenza di aria molto fredda anche in quota, pur in presenza di venti dai quadranti sud-occidentali; in pratica avremo un libeccio freddo. Le basse temperature consentiranno copiose nevicate su tutto l'arco alpino a già a quote medie. Inutile dire che è una occasione davvero unica per rifornire di preziosa neve i nostri rilievi. Le piogge interesseranno le pianure del nord e saranno anche abbastanza copiose. Tuttavia è bene attendere conferme nei prossimi giorni, sia per la quantità di precipitazioni che per le zone ove saranno più presenti. Da tutto quanto appena descritto si evince chiaramente che l'Atlantico è e sarà ancora assente dalla scena europea; in pratica non si tratta di perturbazioni miti e piovose da ovest, tipiche del flusso zonale autunnale, ma saremo interessati da situazioni meridiane che porteranno a contatto masse d'aria totalmente differenti l'una dall'altra. E' una situazione che quest'anno sembra essere predominante. Insomma, godiamoci questa settimana di sicuro interesse per questa scienza meravigliosa che è la meteorologia.

Autore : Paolo Basso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.31: SS131d-CN Dir/Centr. Nuorese

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 5,873 km prima di Incrocio Ponte Marreri (Km. 60,8) in direzione..…

h 01.29: A10 Genova-Ventimiglia

rallentamento

Traffico rallentato per 5 km causa trasporto eccezionale nel tratto compreso tra Finale Ligure (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum