Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il clima di Genova: ESTATE

Ad un mese di giugno instabile, segue un luglio ed una prima parte di agosto secchi. Dalla seconda metà di agosto, di norma, arrivano temporali anche intensi.

I tipi di clima - 20 Novembre 2002, ore 09.50

L'estate (giugno,luglio, agosto), a Genova, si presenta in modo alquanto diverso in ognuno dei tre mesi. Giugno è in genere un mese instabile, con temporali abbastanza frequenti alternati a moderate impennate della temperatura;la temperatura media del mese è circa 21° sulla costa e più bassa man mano che si sale verso il crinale dell'Appennino. Normalmente l'anticiclone delle Azzorre arriva a fine mese, ma non si possono escludere anticipi (come nel giugno 96)o ritardi (come nel giugno 95). Dopo l'arrivo dell'anticiclone, l'instabilità diminuisce e si presenta più moderata in occasione delle temporanee riduzioni della pressione. Luglio è in genere più stabile e soleggiato.I giorni piovosi decrescono dai 9 di giugno ai 6 del mese successivo, e i quantitativi di pioggia (per Genova Centro) vanno dai 70mm di giugno ai 50mm di luglio. In estate si verificano spesso nella nostra zona fenomeni degni di rilevanza. Il primo è il Foehn, che generalmente soffia al sopraggiungere dell'alta pressione delle Azzorre o della rimonta di questa, dato che, a causa della circolazione oraria della zona di alta pressione, la nostra regione si trova sotto un flusso di correnti nord-occidentali, che subiscono quindi la subsidenza nella loro discesa al mare. Questa è la situazione in cui a Genova possono registrarsi le temperature più elevate, a volte sopra i 30° (ma di poco), e molto di rado i 33-34°. In questa situazione, la zona più calda di Genova risulta essere rappresentata dai quartieri di Prato e di Pontedecimo, poichè più lontani dal mare e subito sotto l'Appennino. Un'altro importante fenomeno, molto più frequente del Foehn, si ha quando i massimi dell'anticiclone delle Azzorre sono a sud di Genova e le perturbazioni atlantiche corrono sopra il 50° parallelo. Infatti, sulla pianura padana surriscaldata, si crea una zona di relativa bassa pressione, che tende a richiamare deboli venti da S; questi venti umidi risalgono l'Appennino e provocano una nuvolosità abbastanza bassa, che oltrepassa il crinale solo di pochi chilometri. Quando il fenomeno è più intenso, si possono avere deboli pioggerelle sulla costa e pioviggini un poco più intense sui monti. Questo fenomeno fa si che tutte le zone situate al di sopra dei 500 m siano soggette abbastanza frequentemente a nebbie (ovviamente, non da irraggiamento). Quando a questo fenomeno si aggiunge una goccia d'aria fredda atlantica che sfugge al flusso delle perturbazioni, si possono verificare anche acquazzoni, che arrivano al massimo fino a Campo Ligure, in Valle Stura. I fenomeni sono comunque di modesta entità. Naturalmente, sulla nostra zona, l'anticiclone delle Azzorre non è forte come al centro del Mediterraneo e quindi possono sempre passare delle modeste perturbazioni, che fanno si che anche luglio (il mese meno piovoso dell'anno) abbia 50mm d'acqua. Agosto presenta in genere una situazione differente. Generalmente fino al 10 circa si caratterizza come luglio; anzi, a Genova, il periodo più caldo dell'anno si presenta con maggiore frequenza tra fine luglio e i primi di agosto: in questo frangente (che, a seconda delle annate, può durare da pochi giorni ad un mese , con rarissimi prolungamenti), le temperature minime e massime medie di Genova sono rispettivamente 23° e 28.5° circa; anche se non si raggiungono quasi mai valori elevati, il tasso di umidità crea una sensazione di afa e anche se la brezza è sempre presente, a volte sembra un vento di vapor acqueo. In genere dopo il 10, agosto si caratterizza per l'arrivo di forti temporali con piogge torrenziali. Si può dire che intorno al 10 di agosto inizi il periodo più pericoloso per Genova dal punto di vista del rischio alluvionale, che termina in genere verso il 10 di novembre. Comunque, durante un temporale di agosto, generalmente non cade una pioggia superiore ai 100 mm, anche se si sono avute delle eccezioni (il 23-24 Agosto 84, caddero in poche ore circa 250 mm di pioggia). In agosto, i temporali colpiscono soprattutto il ponente genovese e fanno si che, a differenza di altre parti della Liguria, si abbiano i quantitativi di pioggia più elevati. Il fatto che il numero dei giorni di pioggia (circa 7-8) e delle ore piovose non sia elevato, conferma ancora di più il rischio nubifragi.

Autore : Paolo Pellegrino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.52: A4 Milano-Brescia

coda

Code a Svincolo Sesto San Giovanni-Viale Zara (Km. 138,5) in uscita in direzione da Brescia dalle..…

h 22.49: SS192 Della Valle Del Dittaino

blocco

Tratto chiuso, misure di sicurezza nel tratto compreso tra Incrocio Catenanuova A19 Palermo-Catania..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum