Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La protezione dei litorali

La salute delle nostre coste.

Geologia - 5 Settembre 2003, ore 08.11

Le coste si muovono, forse non ce ne accorgiamo quando siamo in spiaggia ad arrostirci al sole, ma si muovono: la linea di costa alcune volte avanza per l'apporto di sedimenti provenienti dai fiumi, altre volte arretra perchè le correnti ed il moto ondoso rimuovono il materiale depositato. Le coste della nostra Penisola sono attualmente in erosione per lunghi tratti: questo fenomeno è preoccupante soprattutto in considerazione del fatto che il turismo costituisce una delle nostre maggiori industrie. Il materiale che i fiumi portano in minore quantità é la prima causa di erosione unitamente alla costruzione di opere marittime che ne impediscono il trasporto e il deposito lungo la costa. Per produrre energia elettrica, per irrigare e approvvigionare acqua, si costruiscono invasi sui fiumi, bloccando così una notevole quantità di depositi materiali che non giungono al mare. La sistemazione idraulico-forestale di bacini montani, anche se necessaria per limitarne l'erosione, produce lo stesso effetto. Tra le altre cause ci sono la riduzione di portata di fiumi per sfruttare l'acqua a vantaggio dell'irrigazione ed il prelievo di materiale inerte dagli alvei dei fiumi stessi. Le spiagge, per ovviare all'erosione, necessitano di opere protettive. Il tratto di costa sull'Adriatico compreso tra Gabicce e Ancona é protetto variamente per il 5O% circa. Le opere di difesa a protezione delle spiagge possono essere trasversali rispetto alla linea di costa o parallele ad essa. Tra le prime vi sono "pennelli " e "moli" che si protendono dalla spiaggia alla zona dei frangenti, trattenendo la sabbia e determinando un locale accrtescimento del volume della spiaggia. Le opere parallele sono costituite da "scogliere frangiflutti" in pietrame e possono essere "foranee" cioè a distanza dalla costa, sommerse o emergenti, oppure aderenti. L'intento delle foranee é quello di disperdere la forza delle onde che si frangono; infatti la zona compresa fra queste scogliere e la riva é una fascia di calma in cui il materiale trasportato si deposita. Le scogliere frangiflutti che sono state costruite in vicinanza della spiaggia, spesso si uniscono alla costa tramite monticelli di rena formati dal mare con la conseguenza che le acque, circolando in modo insufficiente, causano depositi di fango stagnanti. Queste costruzioni diventano ostacoli per accedere al mare ed elementi di degrado per la costa interessata. I frangiflutti sono formati anche con massi artificiali che, incastrati l'uno nell'altro, formano una solida costruzione che ostacola il moto ondoso. L'accrescimento artificiale di una parte di spiaggia si ottiene attraverso la costruzione di appositi sbarramenti con immissione di sabbia priva di parti fini che il moto ondoso porterebbe al largo. La sabbia viene estratta dai fondali marini dopo opportuni controlli affinchè in seguito non possano verificarsi erosioni alle spiagge vicine né danni alla pesca. Su alcune spiagge della costa adriatica ed in Liguria sono stati fatti versamenti di sabbia di mare. Spesso nei porti si accumula sabbia che deve essere dragata periodicamente; è un esempio il porto di S.Benedetto del Tronto da cui sono state prelevate sabbie e trasportate per il ripascimento artificiale a Grottammare.

Autore : Sofia Fabbri (Geologa)

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.06: A1 Bologna-Firenze

coda incidente

Code per 4 km causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A1 - Variante Dirzione Nord e..…

h 13.05: A1 Diramazione Roma Sud

coda

Code per 1 km causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Svincolo Di Torrenova (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum