Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La pianura Padano-Veneta

Un po' di geografia e geologia

Geologia - 25 Maggio 2002, ore 08.11

Molte importanti città italiane sono insediate nella Pianura Padana che costituisce il punto di riferimento delle principali attività economiche del Paese. La pianura padano-veneta non é uniformemente piatta come si potrebbe pensare: tra l'alta e la bassa pianura c'é un dislivello di 500 metri di altezza degradante dal margine piemontese al livello dell'Adriatico. La prima é composta da materiali ciottolosi e permeabili portati dai fiumi, la seconda da sedimenti impermeabili; pertanto sono morfologicamente diverse. La linea delle risorgive, oggi in parte inquinate, é stata una fonte di ricchezza agricola per la pianura e si sviluppa dall'estremo Friuli al Piemonte meridionale comparendo, anche se in modo discontinuo, nel Pedeappennino. L'alta pianura, per natura permeabile, é arida ed é sempre stata una terra difficile per lo sviluppo dell'agricoltura se si escludono le zone che hanno avuto la possibilità di essere irrigate e nelle quali vi sono oggi insediamenti indistriali. Unisce la zona depressa del Po con i rilievi alpini attraverso grandi terrazzi fluviali e, verso monte, la pianura si rialza con rilievi collinari: sono gli anfiteatri morenici subalpini generati dalle fonti dei ghiacciai nel corso del Pleistocene. Gli anfiteatri morenici rinchiudono le valli del Piemonte, del Veneto e della Lombardia. Il passaggio dall'Appennino alla pianura é più regolare poiché non vi sono gli anfiteatri morenici. Nella bassa pianura lo sviluppo e lo sfruttamento dell'agricoltura sono state facilitate dall'abbondanza dell'acqua. Le marcite, le risaie e la rete di canali artificiali hanno reso possibile un maggior numero di insediamenti umani. La colonizzazione si é attuata con periodi alterni di successi poiché vi sono state, causa straripamenti di fiumi, grandi inondazioni (nel 1951 l'alluvione del Polesine) o ristagni d'acqua aggravati da fenomeni di subsidenza (abbassamento del suolo) del terreno. Infatti nella zona emiliano-veneta al naturale costipamento di depositi fluviali, in seguito all'estrazione del gas metano e dell'acqua si sono creati dei vuoti. Nel basso Veneto, Friuli e Romagna alle bonifiche per colmate si sono aggiunte le bonifiche idrauliche attuate con impianti idrovori sempre funzionanti. Le aree bonificate si distinguono per la rete di canali regolari come le casse di colmata uniformi e geometriche. Esempi di grandiose bonifiche sono le grandi valli veronesi e le bonifiche ferraresi.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.48: SS3bis Bis tiberina (e45)

problema sdrucciolevole

Riduzione di carreggiata causa fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra Incrocio Canili (K..…

h 19.48: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS11 Padana Superiore E SS33:..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum