Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Variabilità ed INSTABILITA' saranno il marchio di fabbrica dell'estate 2014?

L'esordio di agosto potrebbe ancora una volta essere caratterizzato dal tempo incerto. Le fasce anticicloniche subtropicali fanno fatica ad espandersi verso nord, il nostro Paese potrebbe così rimanere sul limbo tra le condizioni più frequentemente anticicloniche del mezzogiorno e quelle spesso depressionarie presenti al nord e su parte del centro. Vediamo nel dettaglio.

Fantameteo 15gg - 24 Luglio 2014, ore 15.30

L'estate attuale vive di stenti e continuerà a vivere di stenti anche con l'arrivo di agosto.

Ci eravamo lasciati con l'aggiornamento previsionale relativo alla giornata di ieri, mercoledì 23 luglio, in cui ipotizzavamo l'arrivo sull'Italia di una fase anticiclonica di derivazione oceanica. Una fase di tempo stabile che sarebbe stata provocata dalla distensione dell'anticiclone azzorriano sin verso i settori centrali del Mediterraneo. Alla luce dei nuovi aggiornamenti, questa previsione è stata nuovamente modificata a favore di un prolungamento dell'estate incerta anche sul mese di agosto.

L'anticiclone delle Azzorre pare infatti non avere la forza necessaria a raggiungere il nostro Paese. La causa di tutto questo sarebbe da ricercare nella posizione anomala assunta dalle fasce anticicloniche subtropicali all'altezza del Mediterraneo, quest'anno poste a latitudine più bassa rispetto al solito. Al posto degli anticicloni ritroviamo vistose figure di bassa pressione che prenderebbero il sopravvendo a partire dai settori occidentali europei.

La depressione prevista interessare lo stivale tra lunedì 28 e martedì 29, svolge un ruolo fondamentale nella modifica così profonda della linea previsionale.

Nelle ultime 36 ore un intenso peggioramento delle condizioni atmosferiche è comparso un po' all'ultimo minuto dalle previsioni deterministiche. Ipotizzato con qualche ora d'anticipo dal centro di calcolo europeo, la previsione ha subito un accodamento anche da parte del modello americano. In questo momento le corse di ambo i modelli sono concordi su questo punto comune.

Proprio questa importante variazione previsionale ha determinato uno stravolgimento piuttosto sostanziale della linea di tendenza rivolta al lungo termine. Tra lunedì e martedì andrà infatti rompendosi l'effimero legame tra le due aree anticloniche sopra descritte. Sull'Europa occidentale potrebbe scavarsi un "corridoio preferenziale" che verrebbe successivamente sfruttato da altre depressioni atlantiche per far breccia sul nostro continente. Questa linea previsionale mette d'accordo le due correnti di pensiero, relative ai pareri espressi dai due centri di calcolo.

Siamo tuttavia in attesa di ulteriori conferme.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum