Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Se ci saranno sorprese importanti verranno ancora da est

Non crediamo ad uno sfondamento decisivo delle correnti occidentali a curvatura ciclonica nemmeno nel lungo termine, cioè tra il 20 ed il 31 marzo.

Fantameteo 15gg - 12 Marzo 2012, ore 14.49

L'alta pressione continuerà ad avere il suo tallone d'Achille sul suo settore orientale anche per l'ultima decade di marzo. Questo è quanto si desume al momento dai modelli matematici, che vedono quasi impossibili sfondamenti perturbati da ovest, già partoriti dall'Atlantico. 

Sarà per le temperature sopra media della superficie dell'oceano, saranno ancora gli effetti della Nina e dunque di un vortice polare oltremodo sparato, sarà per la potenza davvero clamorosa di questo anticiclone, ma aldilà del timido passaggio di una modesta saccatura intorno al 19-20, non vedo come l'anticiclone possa implodere o crollare improvvisamente, lasciando spazio ad affondi perturbati importanti da ovest. Si potrebbe dunque vivere una fase molto mite, con qualche valore termico anche decisamente elevato per il periodo. Qualcosa potrebbe invece accadere se guardassimo ad est.

Lì basterebbe un lieve sbilanciamento del "bestione" verso nord per vederci piombare addosso nuclei freddi in grado di attivare forti condizioni di instabilità, vista ormai anche la rinnovata attività cumuliforme, facilitata da un più generoso soleggiamento. Naturalmente ancora una volta le regioni più penalizzate da questo tipo di circolazione risulterebbero quelle adriatiche e meridionali, con cali termici anche repentini, temporali e ritorni di neve improvvisi in Appennino.

Da est invece difficilmente si risolvono i problemi di siccità presenti su una buona parte del settentrione e della Toscana, a meno che non si scavi una depressione di quelle toste che finisca per insistere sul Tirreno, ipotesi al momento a cui credo poco.

Dunque nulla di nuovo sotto il pancione anticiclonico: chi ha avuto instabilità è facile che ne riceva ancora, chi non vede una precipitazione seria da mesi seguiterà probabilmente a non vederla. Ci avvicineremo così alla Domenica delle Palme, chissà che proprio il periodo pasquale non offra la possibilità di assistere ad un reset barico importante che rivoluzioni un po' la situazione e conceda un po' di pioggia alle regioni assetate, magari non proprio per i giorni della festività:-) ma nei dintorni...


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum