Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Penisola italiana ancora sotto il mirino dell’instabilità sin verso la terza decade del mese

Non accenna a placarsi nemmeno nelle prossime settimane il vivace flusso di correnti fresche ed instabili nord-atlantiche che manterranno standard atmosferici vivaci ed una stagione primaverile ancora sotto il segno dell’instabilità.

Fantameteo 15gg - 6 Maggio 2013, ore 15.35

L'avanzata della primavera procede a sobbalzi ma è inesorabile nonostante l'estrema variabilità ed i frequenti momenti di tempo perturbato che caratterizzano l'annata 2013. Questa primavera si differenzia profondamente rispetto a quelle passate; l'atmosfera sta attraversando un periodo di grande dinamicità in cui viene concesso poco spazio agli anticicloni che di conseguenza recitano un ruolo quasi sempre marginale. Il contesto atmosferico risulta invece dominato da impulsi instabili e circolazioni di bassa pressione che seguitano a dettar legge nel Mediterraneo.

Il nostro Paese si trova inevitabilmente coinvolto da questa profonda variabilità del tempo, subendo direttamente gli effetti del contrasto tra masse d'aria di origini assai diverse tra loro. Nonostante tutto, i segni dell'inesorabile avanzata stagionale ci sono, e si manifestano con sempre maggiore vivacità nel pattern atmosferico previsto dai modelli di previsione riferiti alla seconda e la terza decade di maggio.

Quello che rende questa primavera diversa rispetto alle stagioni passate, è il fatto di essere contraddistinta da una forte imprevedibilità caratteristica dei regimi di bassa pressione. E' una primavera "mitragliata" dal continuo e quasi isterico avvicendarsi di corpi nuvolosi mossi da frequenti circolazioni di bassa pressione. queste circolazioni cicloniche risultano attive a fasi alterne su di una o l'altra zona d'Europa.

I segnali di avanzata stagionale sono osservabili sia dal graduale surriscaldamento del Mediterraneo e dell'Europa orientale, sia dall'innalzamento (seppur con mille difficoltà) del getto subtropicale che divide il tempo ancora governato dal regime fresco ed instabile atlantico, dall'aria sensibilmente più calda e soprattutto stabile alle quote superiori, di origine africana o basso atlantica.

Anche per i prossimi giorni il tempo sul nostro Paese seguiterà ad essere dominato da una circolazione di aria instabile nord-atlantica con tempo fresco ed instabile soprattutto al centro ed al nord. Dal canto loro l'innalzamento delle fasce subtropicali renderà più agevole la risalita di masse d'aria molto calda dalle aree desertiche nord-africane in direzione delle estreme regioni meridionali.

Sintesi previsionale da martedì 14 maggio a mercoledì 22:

Martedì 14: situazione di attesa su gran parte del Paese con tempo buono soprattutto al centro ed al sud. Al nord interverranno i primi disturbi legati ad una circolazione di bassa pressione in avvicinamento dall'Atlantico. Temperature su valori miti ovunque.

Mercoledì 15 - giovedì 16 - venerdì 17: intensa e profonda circolazione di bassa pressione domina il tempo su gran parte dell'Italia con precipitazioni e temporali concentrati soprattutto al centro ed al nord. Temperature in lieve flessione al nord, stazionarie al centro. Tempo migliore con progressivo aumento delle temperature al meridione, causato dal richiamo d'aria calda nord-africana in seno al ramo ascendente della saccatura.

Sabato 18 - domenica 19: ancora tempo molto instabile sul nord e su parte delle regioni centrali, con temperature assai fresche. Onda anticiclonica africana si estende invece sul Mediterraneo orientale e parte dell'Europa orientale determinando una parentesi calda e soleggiata sulle estreme regioni meridionali.

Tendenza da lunedì 20 a mercoledì 22: sull'Italia continuerà a risultare assai attivo un flusso di correnti fresche ed instabili di chiaro stampo atlantico. Instabilità e temperature sotto la media stagionale soprattutto al nord ma con ripercussioni anche al centro. Stabile e caldo solo al sud e sulla Sardegna.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum