Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Neve e freddo nella seconda decade di dicembre?

Un ramo del vortice polare dovrebbe visitare parte del centro Europa e l'Italia nella seconda decade di dicembre.

Fantameteo 15gg - 3 Dicembre 2012, ore 14.56

Durante la seconda decade del mese un vasto blocco di aria molto fredda dovrebbe visitare il centro Europa, raggiungendo in parte anche il nostro Paese. Si tratta naturalmente di un ramo del vortice polare che sembrerebbe destinato a muoversi le nostre latitudini, prima di un possibile ricompattamento, previsto nell'ultima decade di dicembre, dunque sotto Natale.

Al momento nessun modello è in grado di dire quali saranno le conseguenze concrete sul territorio italiano, perchè tutti stentano ad inquadrare esattamente la posizione che potrebbero occupare eventuali depressioni al suolo, che sono poi quelle che in questa stagione riescono a distribuire il maltempo e dunque le precipitazioni nevose più copiose.

Una cosa sembra ormai quasi certa: il freddo rimarrà in nostra compagnia anche per tutta la seconda decade del mese, accentuandosi. E' probabile che una vera situazione perturbata si possa vivere proprio a cavallo della metà del mese, prima che da ovest faccia capolino l'Atlantico e con esso forse anche l'alta pressione, con il suo pancione, pronto almeno temporaneamente a chiudere il sipario sugli eventi del 2012, un anno che certamente verrà ricordato per gli eventi estremi che l'hanno caratterizzato: dalla grande neve e al freddo eccezionale del febbraio, al caldo tremendo dell'estate, alle alluvioni ripetute dell'autunno.

Ora resta da capire se anche dicembre vorrà regalarci un evento da ricordare: per ora non si vede nulla di storico, ma certamente vivremo un mese di dicembre termicamente su valori invernali, come sarebbe giusto che trascorresse sempre, e questo di per sè è già un fatto importante.

Certo, il rischio è che, dopo tanti passaggi in "nero" per le Alpi, talvolta anche inutili, visto che di acqua ne abbiamo avuta sin troppa, le perturbazioni ora non si dimenticassero del nostro Paese, in un momento così fondamentale per il turismo e dunque per la nostra economia. Chi lavora nel settore si augura di non rivivere la stagione da incubo dello scorso anno.

SINTESI PREVISIONALE da martedì 11  a martedì 18 dicembre:
martedì 11, mercoledì 12 dicembre: correnti da nord-ovest, un po' di variabilità, ma senza fenomeni di rilievo, un po' di freddo moderato.

giovedì 13 e venerdì 14: potrebbe maturare un peggioramento al nord e al centro ma con effetti tutti da verificare. Si tratterebbe di un peggioramento comunque a carattere freddo.

sabato 15 dicembre: potrebbe insistere il peggioramento con risvolti da verificare.

domenica 16 dicembre: aria fredda sull'Italia, probabile neve in Adriatico e al sud a bassa quota, sereno altrove, ventoso.

lunedì 17 e martedì 18 dicembre: probabile spallata anticiclonica da ovest e miglioramento con clima meno rigido, da confermare ovviamente.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum