Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: svolta verso una nuova invernata confermata a metà mese

Parentesi piuttosto mite sino a sabato, poi lieve raffreddamento, ma la vera svolta potrebbe arrivare alla metà del mese, con la formazione di un anticiclone sul nord Europa e possibili risvolti invernali per il centro del Continente e per il Mediterraneo.

Fantameteo 15gg - 5 Gennaio 2015, ore 15.23

Stanno per imporsi correnti occidentali molto tese sul centro Europa e di riflesso anche sul nostro Paese, dove però il "risucchio" d'aria si porterà dietro l'anticiclone delle Azzorre, che deformerà i corpi nuvolosi in arrivo dall'Oceano Atlantico. 

Da mercoledì saremo comunque interessati da una corrente umida che porterà piovaschi dalla Liguria al Lazio, ma più probabili su Levante Ligure ed alta Toscana, sporadici o assenti sulle pianure del nord, a precedere l'ingresso di un fronte caldo che si farà sentire tra venerdì e sabato soprattutto nei termini di un aumento delle temperature, soprattutto al nord, dove si avvertirà un lieve effetto favonico, in grado di spingere i valori in pianura ancora una volta attorno ai 20°C.

Domenica entrerà invece un fronte freddo che scavalcherà le Alpi recando qualche rovescio in azione soprattutto al centro-sud, mentre al nord il tempo risulterà sereno anche se l'aria non sarà più così mite.

Lunedì 12 residua instabilità al sud con qualche temporale, colpi di vento e persino spruzzate di neve in Appennino oltre gli 800m.

Da martedì 13 si ripasserà ad un flusso di correnti occidentali, ma sarà proprio in questa fase che lo schema barico sull'Europa potrebbe modificarsi in modo molto netto, con la spinta dell'anticiclone verso nord e la discesa di un vortice freddo nell'area mediterranea, una frenata della corrente a getto, dovuta ad un parziale scompattamento del vortice polare.

Negli ultimi aggiornamenti modellistici infatti comincia ad emergere un disegno barico che prevederebbe l'isolamento di un anticiclone sulla Scandinavia e l'interazione tra masse d'aria atlantiche e correnti fredde da est alle latitudini mediterranee tra il 15 ed il 18 gennaio.

Con questa configurazione stavolta sarebbe il settentrione e marginalmente il centro a poter sperimentare situazioni nevose. Che attendibilità ha questa linea di tendenza? Noi la portiamo avanti ormai da alcuni giorni e sempre con la stessa attendibilità: 60% circa.

E' possibile che tutto scivoli ancora più avanti? Lievi oscillazioni sono naturalmente sempre possibili, infatti abbiamo inquadrato la modifica barica lasciando un intervallo "cuscinetto" di circa 72 ore, anche se gli effetti più marcati potrebbero arrivare entro il 20.

SINTESI PREVISIONALE sino a sabato 17 gennaio:
Martedì 6 gennaio
: al sud ultimi rovesci su Puglia, Lucania e Puglia, nevosi a bassa quota (300-400m) ma con tendenza a miglioramento, altrove bel tempo, gelate notturne.

mercoledì 7 gennaio: nubi in arrivo sulla Toscana e sulla Liguria con locali piovaschi tra Spezzino e Pisano, nubi anche sino alla Campania e sparse sulla Valpadana ma senza piogge, bello altrove, freddo notturno, un po' di freddo umido sotto le nubi anche di giorno.

giovedì 8 e venerdì 9 gennaio: nuvolaglia al nord e al centro, qualche piovasco su alto Tirreno, est Liguria, spruzzate di neve anche sulle zone alpine di confine ma solo oltre i 2000m, temperature in aumento.

sabato 10 gennaio: la giornata più mite del periodo con nuvolaglia stratiforme al nord, nubi basse in Liguria, bel tempo al centro-sud, salvo nubi sulla Toscana. Punte di 20°C anche in pianura in caso di favonio caldo in discesa dalle Alpi.

domenica 11 gennaio: transito veloce di un impulso freddo con bel tempo ventilato e più freddo al nord, instabilità passeggera al centro con qualche rovescio, temporali sparsi in arrivo al sud, specie sul basso Adriatico.

lunedì 12 gennaio: al sud ancora instabile con locali rovesci ed isolati temporali, specie sullo Jonio, spruzzate di neve in Appennino oltre gli 800m, tendenza a miglioramento, bel tempo altrove. Freddo moderato.

martedì 13 gennaio: al nord un po' di variabilità, con annuvolamenti soprattutto su Liguria ed arco alpino ma senza fenomeni, bel tempo altrove. Clima nuovamente mite.
 
mercoledì 14 gennaio: al nord nuvolaglia ma senza fenomeni di rilievo, nubi anche in Toscana, bel tempo sulle restanti zone. Ancora mite.

giovedì 15 gennaio: svolta in arrivo, conseguenze tutte da valutare...


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum