Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: l'inverno farà passi avanti in Europa?

Cosa potrebbe impedire alla stagione di prendere una piega vicina a quella sperimentata negli ultimi anni?

Fantameteo 15gg - 13 Novembre 2019, ore 16.24

Un novembre votato al maltempo anche estremo. Per una volta nessun anticiclone è intervenuto a chiudere le porte del Mediterraneo alle grandi depressioni atlantiche. E' questa già una notizia importante.

Invece siccome la si vuole leggere sempre al negativo si dice solo che è un'altra faccia della medaglia del clima pazzo, secondo la sciocca definizione che ne danno gli uomini (come se poi loro fossero sempre razionali e modelli di moralità).

E' comunque l'espressione di una parziale anomalia barica di questa stagione, che vede non solo l'anticiclone delle Azzorre remissivo, ma anche la formazione di anticicloni in sede scandinava o comunque polare, che fa davvero pensare che la stagione, almeno inizialmente, possa continuare ad essere originale, magari chissà, anche regalandoci un po' d'inverno.

Ecco l'espressione di questa anomalia in una carta prevista per giovedì 21 novembre, dove si nota tutto quello che abbiamo appena descritto: le depressioni che si infilano da nord-ovest, costrette a muoversi verso le medio-basse latitudini europee, l'anticiclone azzorriano dormiente e l'anomalia barica positiva verso il Polo:

Con questo tipo di configurazione è chiaro che continueranno a verificarsi precipitazioni ad intermittenza, anche se non farà molto freddo, ma queste condizioni potrebbero essere sufficienti a tratti anche per portare la neve a quote basse, e non più solo sulle Alpi, magari anche in Appennino o su alcuni tratti quasi pianeggianti del nord.

La seconda mappa prova a tracciare un'evoluzione successiva e palesa ancora la persistenza di tale anomalia, aggiungendo un elemento in più intorno a lunedì 25 del mese, la comparsa dell'anticiclone russo-scandinavo; è evidente ancora la fatica delle grandi depressioni atlantiche di portarsi velocemente verso est, il maltempo che avanza verso di noi e l'anticiclone delle Azzorre sempre sornione:

Verso fine mese addirittura il modello sotto traccia prova ad accennare un'ipotesi molto favorevole all'instaurarsi di condizioni invernali, ma anche molto rara negli ultimi anni, un isolamento dell'Europa dall'Atlantico; in pratica l'azzorriano andrebbe a costruire un muro di sbarramento all'ingresso dell'aria mite sull'estremo ovest del Continente, attivando un afflusso graduale di aria fredda da nord-est, sarà davvero cosi? Qui le temperature previste a 1500m per giovedì 28 novembre (in alcune emissioni)  

Attendibilità? Finché non vedremo la corrente a getto mettersi in moto come una pazza verso l'Europa da ovest, non cosi poche, per cui aspettiamo...

SINTESI PREVISIONALE da VENERDI 22 a GIOVEDI 28 NOVEMBRE
-possibili ancora fasi piovose di debole o moderata intensità in un contesto solo leggermente freddo e con temperature comunque più basse al nord

-possibili anche delle fasi di sola variabilità con precipitazioni assenti, qualche nebbia ma nessun vero anticiclone in grado di stabilizzare il tempo in vista.

-qualche nevicata possibile dalle quote medie sulle Alpi, poi anche in Appennino.
 

 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum