Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: L'INVERNO a casa nostra dalla terza decade novembrina in avanti

Dopo un lungo, lunghissimo periodo di alta pressione, una ferita aperta al cuore del Mediterraneo che promette di durare per tutta la terza ed ultima decade di novembre. Lunedì 23 una giornata che potrebbe segnare un cambio di rotta nello scenario atmosferico europeo, con ripercussioni anche nelle settimane successive. Godiamoci le ultime giornate di mitezza al mare ed in montagna, i cappotti saranno presto indispensabili!

Fantameteo 15gg - 16 Novembre 2015, ore 15.30

Sembra proprio confermato un'importante cambio di rotta della circolazione atmosferica generale europea che dovrebbe verificarsi nella terza decade novembrina. Senza dubbio una novità rispetto alla calma piatta che grazie all'alta pressione ha imposto un dominio "totalitario" sul tempo atmosferico italiano in questo scorcio di novembre.

A partire dalla fine di ottobre infatti, un vistoso anticiclone dinamico prodotto dalla pesante iniezione di masse d'aria molto calde oceaniche, ha tenuto sotto scacco il tempo del nostro Paese. Dapprima abbiamo sperimentato una fase di venti orientali con una componente sempre più spiccata anticiclonica, (ottobre), il definitivo tramonto della medesima circolazione nel mese di novembre, dando il via alla stasi atmosferica che ci accompagna tuttora.

Questa terza decade novembrina sembra ribaltare un po' le carte in tavola, portando sul nostro Paese, nonchè sull'intera Europa, uno stravolgimento della circolazione atmosferica, una ripresa degli scambi meridiani che porterà masse d'aria fredda di origine polare sin verso le medie latitudini, avviando una fase abbastanza prolungata di instabilità

Osservando le carte di oggi, sembrerebbe proprio che questa fase di maltempo possa tracciare uno spartiacque ideale tra la circolazione atmosferica attuale e quella futura che in linea di massima, a meno che non intervengano forcing temperati estremamente potenti, non dovrebbe più consentire un ritorno delle temperature su valori analoghi a quelli che stiamo registrando attualmente.

Condizioni atmosferiche instabili potrebbero quindi interessarci anche nel primo scorcio di dicembre, con i fenomeni che potrebbero concentrarsi verso le aree centrali e meridionali del Paese, in virtù di una rotazione dei venti dai quadranti orientali, senza però essere associate a valori di gelo. Farebbe certamente più freddo rispetto ad ora (ci vuol poco) e la neve tornerebbe ad imbiancare le nostre Alpi ed il nostro Appennino, restituendo all'Italia una parvenza d'inverno.

In attesa di sapere quali saranno gli umori del Vortice Polare nel periodo dalle giornate più corte dell'anno...


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.23: Roma Via Francesco D'Ovidio

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente sulla Via Domenico Comparetti…

h 08.21: A11 Firenze-Pisa

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Pistoia (Km. 27,4) e Barriera Di Firen..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum