Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: inverno ancora scatenato?

Febbraio breve ma tosto, o corto e maledetto se volete, ecco cosa potrebbe accadere.

Fantameteo 15gg - 29 Gennaio 2015, ore 15.00

L'episodio di maltempo tra martedì 3 e mercoledì 4, che potrebbe portare neve al nord e a bassa quota lungo la dorsale appenninica del centro, come abbiamo scritto ripetutamente su MeteoLive, prenderebbe origine da un vortice depressionario che, percorrendo l'Europa nord-occidentale da nord a sud si tufferebbe poi nel Mediterraneo.

Proprio il suo lento spostamento verso levante andrebbe a richiamare correnti d'aria molto fredde in arrivo dal nord-est del Continente, che seguiterebbero ad alimentare il balletto depressionario nell'area mediterranea, spingendo piccole ma importanti gocce fredde in quota in direzione del settentrione, dove da giovedì 5 riprenderebbero i rovesci di neve.

La goccia da venerdì 6 o al massimo da sabato 7 potrebbe muovere in direzione dell'Italia centro-meridionale, scavando un'ulteriore depressione al centro-sud, dove andrebbe a concentrarsi tutto il maltempo con ulteriori importanti nevicate in Appennino a quote molto basse, specie su medio Adriatico e meridione, ma per qualche ora probabilmente estese anche alle regioni tirreniche.

Nel contempo al nord insisterebbe ancora aria fredda, grazie alla costante alimentazione fredda da nord-est, dovuta allo spostamento di un cuneo anticiclonico verso il Regno Unito.

A quel punto davvero il freddo metterebbe radici sull'Italia ed anche nei giorni successivi si assisterebbe ad un'interazione tra aria fredda in arrivo da est e vortici ciclonici atlantici in penetrazione da ovest e in approfondimento grazie al contributo freddo ricevuto dai quadranti orientali.

A vederla così sembra un po' una soluzione estrema, eppure è quella che il modello americano propone nella sua "doppia" emissione ufficiale, pur magari allontanandosi da situazioni più classiche proposte dalle sue corse "perturbatrici".

Una soluzione invernale così cruda peraltro la vede anche il modello canadese, mentre appare decisamente più timido il modello europeo.
 
La chiave sarà proprio la penetrazione di quel vortice del 3-4 febbraio, che giorno dopo giorno i modelli considerano sempre più importante e direi quasi decisivo per le sorti di questo frangente del febbraio.

SINTESI RIASSUNTIVA ABBOZZATA del periodo GIOVEDI 5 -GIOVEDI 12 febbraio:
giovedì 5
: instabile su tutte le regioni, rovesci sparsi, nevosi sino a 600m al sud, a 300m al centro, in pianura al nord. Freddo moderato.

venerdì 6: maltempo in graduale trasferimento al centro-sud con rovesci di neve a 300m al centro, a 500m al sud, migliora ma freddo al nord.

sabato 7: neve su medio Adriatico sin quasi sulla costa, oltre i 200-300m al sud, variabile ma secco al nord, ventoso ovunque, freddo anche intenso.

domenica 8: ultime nevicate al sud e sull'Abruzzo oltre i 200m, altrove schiarite, sempre freddo.

lunedì 9: nuovo impulso da ovest con instabilità sulla Sardegna, in estensione a tutte le regioni centrali tirreniche e al nord-ovest, neve sino in collina, al nord un po' di neve su ovest Piemonte ed Appennino ligure. Asciutto altrove, sempre freddo.

martedì 10 e mercoledì 11: instabilità al centro-sud con neve sino a quote collinari, al nord parzialmente nuvoloso ma asciutto ed ancora freddo.

giovedì 12: temporaneo miglioramento con pausa soleggiata, ma ancora freddo moderato. 


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum