Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: il ritorno di un vecchio protagonista del palcoscenico atmosferico europeo

Conclusa la fase di tempo INSTABILE attesa questa settimana, l'anticiclone delle Azzorre potrebbe in seguito ritagliarsi il proprio spazio sull'Europa. Vediamo in che modo.

Fantameteo 15gg - 31 Agosto 2015, ore 15.30

Come sovente è accaduto nelle scorse stagioni, l'avvio dell'autunno meteorologico potrebbe essere scandito dall'intervento dell'alta pressione oceanica sull'Europa. Anche in passato lo spegnimento del "fuoco" africano ha tracciato lo spartiacque ideale tra il termine della circolazione atmosferica tipica dell'estate e l'esordio di quella vera e propria di tipo autunnale. Vista in quest'ottica, non stupisce più di tanto il ritorno in auge di quelli che sono stati "i vecchi fantasmi" delle passate stagioni, riferendoci pertanto al famigerato anticiclone delle Azzorre ma anche alle vorticità sulle latitudini settentrionali europee, conseguenza diretta di un Vortice Polare che andrà rinforzando sempre più col passare dei giorni. 

Il ritorno dell'anticiclone delle Azzorre risulta quindi il comune denominatore del variegato palcoscenico previsionale rivolto al termine della prima ed alla seconda decade di settembre. Quello che sarà il ruolo svolto da tale figura barica in sede mediterranea risulta invece assai incerto, difficile da comprendere nelle sue reali conseguenze.

Attualmente le ipotesi contemplate sono essenzialmente due:

Attraverso un progressivo rinforzo delle vorticità zonali sull'Europa settentrionale, l'alta pressione delle Azzorre sarebbe sospinta dal vicino oceano Atlantico al Mediterraneo, costituendo così una fascia anticiclonica in grado di interessare i settori meridionali d'Europa e quindi anche il nostro Paese. Trattasi della famosa "estate settembrina", caratterizzata da un profilo termico temperato e seguita generalmente da quelle che vengono chiamate col termine di "tempeste equinoziali", dalla terza decade di settembre in avanti. Questo primo scenario sembra avere maggiori chances di realizzazione.

Invece che adagiarsi sul Mediterraneo, l'alta pressione potrebbe restare ancora fortemente sbilanciata verso i settori settentrionali dell'oceano e dell'Europa. Così facendo, il Mediterraneo sperimenterebbe ancora condizioni atmosferiche votate all'instabilità. Il secondo scenario ha un po' meno chances di realizzazione ma resta comunque un'eventualità da non sottovalutare. 

Seguite le news della sera. 
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum