Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: correnti da nord-ovest con o senza bianche sorprese?

Il fantameteo chiamato all'arduo compito di scrutare l'andamento della prima decade di marzo.

Fantameteo 15gg - 24 Febbraio 2016, ore 15.46

Quella che vedete qui a fianco è una mappa classica dell'andamento della prima decade di marzo sul nostro Paese: lo schema barico è quello già visto per molti anni. In un simile contesto si succedevano giornate di tempo ventilato ed anche apparentemente mite sul nord-ovest, grazie al Foehn, più fresco ed instabile sul resto del Paese, dove l'aria fredda riusciva a far breccia portando anche qualche precipitazione in Adriatico e sul basso Tirreno, nevosa in Appennino.

Ogni tanto la corrente ondulava proponendo l'inserimento di saccature e depressioni con precipitazioni nevose anche a quote basse, occasionalmente nevose anche nei fondovalle appenninici, alpini e persino in Valpadana.

Oggi queste ondulazioni esistono ancora ma sono accompagnate da temperature mediamente più elevate anche solo rispetto a qualche anno fa; di conseguenza entrando meno freddo, si riducono le possibilità di neve marzolina a bassa quota.

Stamane però alcuni modelli, tra cui americano, giapponese e canadese hanno provato nelle loro corse ufficiali a convergere in una previsione nevosa per venerdì 4 marzo al settentrione, figlia proprio di una di queste ondulazioni e di aria nettamente più fredda rispetto a quanto mostrato nelle ultime emissioni.

Il risultato ha certamente stupito, ma l'entusiasmo subito dopo si è raffreddato perché l'analisi impietosa di tutta l'emissione del modello americano ha mostrato che quello scenario è decisamente estremo, isolato e dunque poco probabile, sia pure da non scartare a priori. (mappa qui a fianco: l'emissione si basava sulla linea nera segnalata dal vettore, poco probabile perché estrema)

Resta comunque la possibilità che marzo si confermi variabile e pazzerello come da tradizione; certo dopo un inverno del genere non è da escludere a breve un'accentuazione delle anomalie termiche con altre invasioni anticicloniche subtropicali: non fasciamoci però la testa prima di essercela rotta.

RIASSUMENDO
dal 4 al 10 marzo: tempo ancora probabilmente variabile, a tratti perturbato sull'Italia con affondi depressionari alternati a fasi più asciutte, ventilate e con temperature nel complesso non lontane dalle medie del periodo.

Evoluzione successiva ancora nebulosa.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.06: A14 Diramazione Per Ravenna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Svincolo Lug..…

h 05.04: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 2,47 km prima di Incrocio Macomer - SS129 Bis Trasversale Sarda (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum