Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: aumentano le quotazioni per una FORTE INVERNATA in terza decade...

Controlliamo quest'oggi le medie ENS del modello americano...

Fantameteo 15gg - 11 Gennaio 2019, ore 15.15

Lentamente si propaga! Stiamo parlando del grosso riscaldamento stratosferico che ha tenuto con il fiato sospeso tantissimi appassionati e addetti ai lavori. Lentamente, il disturbo dovrebbe propagarsi nella sottostante troposfera, destabilizzando notevolmente la salute del vortice polare.

Non sarà una cosa immediata, ma i segnali che ci arrivano dalle mappe a medio e lungo termine sono troppo forti da poter essere ignorati.

Oggi analizzeremo la media di tutti gli scenari (ufficiale e non) imbastita questo pomeriggio dal modello americano; la prima mappa mostra la suddetta media valida per sabato 19 gennaio.

Il primo segnale della propagazione stratosferica sarà dato da un flusso nord atlantico progressivamente più instabile e freddo; l'alta pressione tenderà a rintanarsi verso i suoi luoghi di origine e ciò faciliterà l'avvio delle precipitazioni nevose e/o piovose anche sulle regioni settentrionali. Questa prima fase dovrebbe compiersi grossomodo tra il 17 e il 21 gennaio.

Non sarà una fase particolarmente fredda, ma molto instabile stante la direttrice di moto delle correnti dal nord Atlantico verso il Bel Paese.

A partire da martedi 22 gennaio la media degli scenari del modello medesimo propone un tracollo pressorio e termico su tutto il nostro Continente (seconda mappa), con l'arrivo di condizioni fredde e nevose su parte delle nostre regioni (al momento le più quotate potrebbero essere quelle settentrionali).

Notate l'allontanamento dell'alta pressione verso ovest che con la sua spalla faciliterà le incursioni fredde sul Mediterraneo.

Se poi allunghiamo il collo verso la metà della terza decade di gennaio (terza mappa) notiamo che la voragine barica sul nostro Continente, l'Italia e il Mediterraneo, potrebbe assumere dimensioni considerevoli.

La situazione andrà ovviamente seguita passo-passo; per il momento le informazioni che ci giungono dai principali modelli a medio a lungo termine sono queste. Nei prossimi giorni vedremo se confermare o smentire il tutto.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum