Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo 15 giorni: Da giovedì 15 tempo progressivamente più perturbato sull'Italia

Probabile ritorno del maltempo con neve in montagna.

Fantameteo 15gg - 7 Gennaio 2015, ore 14.44

L'ondulazione delle correnti. E' tutto qui il segreto della stagione. Se comanda l'ovest arriva aria mite, se comandano le saccature del nord Europa l'inverno si sblocca.

Non solo
: se poi l'anticiclone si sbilancia verso nord, allora la situazione si complica e l'inverno può anche fare sul serio con aria fredda pronta ad essere risucchiata da est e Mediterraneo crocevia di depressioni e dunque in balia del maltempo ed anche di un po' di freddo e forse di neve.

Abbiamo però fatto il passo più lungo della gamba: l'alta probabilità (75-80%) di un cambiamento autorizza comunque a pensare che la dinamicità da metà mese con mancherà e le prime precipitazioni giungeranno piovose in pianura e nevose sui monti a partire dalle quote medie e questa è già una notizia.

Molti si sorprendono nel vedere l'inverno avanzare a strappi come se avesse il motore ingolfato, mentre chi vi scrive, che ha ben 45 primavere sulle spalle, di stagioni votate alla stabilità, alla mancanza di neve, ne ha viste tantissime: erano magari meno miti perchè gli anticicloni erano nettamente più FORTI ed INVADENTI, non il contrario! E sulle pianure (non solo del nord) gravavano nebbie dense e persistenti con marcate inversioni termiche e gelo persistente.
 
In questi ultimi anni, dal 2000 soprattutto vi è stata una maggiore dinamicità, gli anticicloni non hanno comandato la scena in modo assoluto così come succedeva ad esempio a cavallo tra gli anni 80 e 90, ed è proprio questo che fa apparire la stagione invernale ancora più scialba, condita solo da qualche isolata sventagliata fredda.

Il freddo che dura settimane esiste solo nel ricordo delle irruzioni fredde severe del passato, che sono rimaste nel nostro DNA come se fossero la norma ed invece sono state solo piccole parte di questa o quella stagione invernale.

Ora c'è la possibilità che la svolta barica di metà gennaio vada a disturbare il normale andamento circolatorio in Europa e che l'anticiclone possa anche tentare la sortita verso nord, che aprirebbe le porte al freddo vero, quello che arriva dall'Artico o dalla Russia. Insomma c'è tanta carne al fuoco, ma cominciamo a vivere insieme la svolta del 15, seguendo passo dopo passo le carte, strumento troppo criticato ed invece sempre insostituibile ed unico per avere un riscontro immediato di quanto potrà accadere nel lungo termine, pur tra qualche innegabile insuccesso.

Il vortice polare è destinato inevitabilmente a squagliarsi prima della fine della stagione, vediamo se perderà qualche pezzo anche sul nostro Continente e non diamo l'inverno per spacciato solo perchè arrivano 24 ore di temperature primaverili, il foehn esiste da una vita.

Dunque se volete capirci di più seguiteci, come diceva Keating (R.Williams) in Dead Poets Society, citando Frost: “due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”. Anche voi sceglierete di seguirci su quella meno battuta?:-)

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum