Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Metà luglio: dal super caldo al quasi freddo...(ma per poco)

E' una legge di natura: quando le correnti si orientano da nord sull'Italia arriva la frescura, in Adriatico anche troppa.

Fantameteo 15gg - 9 Luglio 2012, ore 14.42

Finalmente un break importante alla grande calura che ha caratterizzato fin qui l'estate italiana. Se nelle Alpi l'abbassamento termico sarà talmente pesante da infastidire villeggianti ed operatori turistici, sul resto del Paese una pausa da temperature da vero forno non potrà fare che piacere.

Sembra dunque esaurirsi la forza dell'anticiclone africano, almeno per il momento. Tra lunedì 16 e giovedì 19 correnti settentrionali spingeranno aria molto fresca sulla Penisola Balcanica, le Alpi centro-orientali e anche sul nostro versante adriatico, dove non mancheranno precipitazioni temporalesche e locali grandinate, mentre sui settori alpini di confine la neve potrebbe farsi rivedere sin verso i 2000m. Farà fresco anche sul resto del Paese, con tramontana e maestrale a farla da padroni.

Un classico per luglio che ha già visto alternarsi anche in passato fasi caldissime a brevi fasi turbolente con temporali violenti e fugaci ritorni nevosi sulle cime alpine.

Se questa previsione ha una discreta probabilità di trovare poi un riscontro nella realtà, sembra anche probabile un successivo ripristino di condizioni anticicloniche, diciamo da venerdì 20 almeno sino a martedì 24 luglio. Durante questa fase sarà probabile l'espansione verso levante dell'anticiclone delle Azzorre, con caldo che dunque tornerebbe gradualmente e in modo solo moderato.

Ci sono però anche segnali che propenderebbero per una "reggenza" breve di tale anticiclone, subito sostituito (entro martedì 24) da una nuova onda calda africana e successivamente da un altro break temporalesco sul settentrione. (da giovedì 26).

Si tratta ovviamente di pure ipotesi, vista la distanza temporale, l'importante è che almeno il break fresco tra metà mese ed il 20 trovi conferma ed oltre ad una ventata fresca arrivi anche qualche precipitazione ad attenuare almeno parzialmente un altro grande problema che affligge diverse regioni italiane: quello della siccità.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum