Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lungo termine: ulteriori passi avanti verso il FREDDO

Ulteriori conferme arrivano dalle ultime corse modellistiche circa il blocco della circolazione mite occidentale attorno alla metà del mese di gennaio. Ecco tutti i dettagli.

Fantameteo 15gg - 3 Gennaio 2014, ore 14.23

La cartina che vedete non è stata prelevata da un run estremo del modello americano. Si tratta della corsa ufficiale di mezzogiorno, che oggi preme decisamente sull'acceleratore e scopre scenari davvero interessanti per la metà di gennaio.

L'alta pressione che bloccherà il flusso atlantico nel corso della settimana prossima (http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/prossima-settimana-intervallo-anticiclonico-in-attesa-del-vero-inverno-/44532/ ) fungerà probabilmente da "specchietto per le allodole" nei confronti di configurazioni future decisamente più consone alla stagione in corso.

Il primo passo verso il vero inverno sarà un progressivo raffreddamento del comparto centro-orientale dell'Europa nonchè della Vicina Russia. Questi settori si sono spesso trovati sotto il tiro delle correnti miti atlantiche e fino ad ora non hanno accusato cali termici consistenti.

Venendo meno questo fiume d'aria mite, il raffreddamento del Continente dovrebbe non essere più utopia.

Il cambiamento di pattern atmosferico inizierà a manifestarsi già nel corso della settimana prossima; una nuova e vasta saccatura atlantica sarà costretta ad arenarsi in prossimità dei settori occidentali del Continente, sprofondando in un secondo momento ad ovest del Portogallo.

Questa mossa gonfierà in un primo tempo un'onda di matrice sub-tropicale che invaderà temporaneamente il Bacino centro-orientale del Mediterraneo; un po' di pausa per la nostra Penisola, dopo le piogge intense cadute negli ultimi giorni.

L'evoluzione successiva potrebbe essere quella rappresentata dalla cartina poco sopra, ovvero un blocco più duraturo delle correnti miti da ovest per mezzo di un vasto anticiclone bloccante che punterebbe addirittura a nord del Regno Unito.

La distanza previsionale ci impone ancora cautela e l'assoluta impossibilità di scendere maggiormente nei dettagli. Tuttavia, il "lavoro" dell'inverno sembra proseguire bene dietro le quinte, in attesa magari di materializzarsi sotto i nostri occhi in un futuro ormai non troppo lontano.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum