Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lungo termine: alti e bassi, ma la dinamicità sembra garantita

La parte finale di dicembre, oltre ai primi giorni di gennaio, dovrebbero essere governati da una circolazione occidentale, con fasi perturbate alternate a flebili rimonte dell'alta pressione. Al momento non si prevedono ondate di freddo importanti.

Fantameteo 15gg - 20 Dicembre 2013, ore 14.40

Le prime due decadi di dicembre hanno concesso all'Italia un piatto assai magro dal punto di vista meteo. Il perdurante dominio dell'alta pressione ha determinato una stasi quasi completa in campo fenomenologico, interrotta solo nelle ultime ore da una perturbazione che ha interessato parte del nord Italia.

Tra Natale e Santo Stefano avremo un nuovo passaggio perturbato, che dovrebbe coinvolgere  questa volta tutta l'Italia con fenomeni anche localmente intensi.

Volgendo lo sguardo oltre, si scorge un piccolo cavo d'onda che interesserà l'Italia sabato 28, mentre per San Silvestro il tempo si concederà 36-48 ore di pausa, per via di una flebile rimonta dell'alta pressione nel Mediterraneo.

La prima cartina ci mostra la fase relativamente stabile e mite che dovrebbe concretizzarsi nelle giornate di martedì 31 dicembre e mercoledì 1 gennaio. Come si può notare dalla figura, il cuneo di alta pressione sarà inserito in un flusso da ovest abbastanza vivace, che farà evolvere abbastanza in fretta la saccatura che si scorge ancora in Atlantico.

Dopo una fase prefrontale che probabilmente impegnerà il nord tra giovedì e venerdì, sabato 4 la nuova figura di maltempo farà il suo ingresso sul Mare Nostrum, determinando una fase piovosa su gran parte d'Italia.

La seconda cartina ci mostra l'arrivo della sopracitata saccatura da ovest e la formazione di un minimo di pressione sulla Sardegna foriero di tempo perturbato per tutta la nostra Penisola.

E il freddo? Le correnti portanti seguiteranno ad essere occidentali, di conseguenza non sono attesi bruschi cali dei nostri termometri.

Riassumendo: tra sabato 28 e domenica 29 dicembre avremo qualche pioggia in transito sull'Italia da nord a sud, ma in un contesto complessivamente mite. Tra il giorno 30 dicembre e il 1 gennaio, tempo abbastanza buono e mite per via di una debole rimonta anticiclonica. Tra giovedì 2 e venerdì 3 gennaio prime piogge al nord e sul Tirreno e cui farà seguito un marcato peggioramento su tutta l'Italia nel corso di sabato 4.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.52: A14 Pescara-Bari

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Val Vibrata (Km. 318,6) e Vasto Sud (Km. 454,6) in entrambe le di..…

h 19.48: A4 Milano-Brescia

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Est Di Milan..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum