Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lungo temine: andiamo alla ricerca del FREDDO

La situazione a lungo termine propone alcune parentesi fredde, ma la costante resta il flusso perturbato e mite da ovest...

Fantameteo 15gg - 27 Dicembre 2013, ore 14.35

Come un fiume in piena che tutto travolge. Le correnti atlantiche "a spazzare" tengono lontane le alte pressioni e l'inquinamento dall'Italia, ma non consentono al freddo di depositarsi al suolo, non solo da noi, ma su tutto il nostro Continente.

Come un gigantesco motore caldo e acceso, l'Atlantico invia i suoi miti messaggi: piove, tira vento, le montagne fanno incetta di neve ( e questo è un bene specie per i nostri ghiacciai), ma alle basse quote il freddo latita o se c'è, si presenta come una fugace comparsa, pronto ad essere spazzato via dall'ennesima accelerazione delle correnti occidentali.

Stando alle analisi oggi i nostro possesso, questa situazione potrebbe continuare anche nei primi giorni del nuovo anno. Sull'Italia si succederanno fasi molto miti occidentali ( in cui ritroveremo anche alcune perturbazioni) alternate a periodi più brevi in cui il getto rallenterà...e allora forse sarà possibile avere un po' di freddo dalle nostre parti.

Dopo l'Epifania potrebbe subentrare una di queste "decelerazioni" del getto; l'alta pressione si disporrà per qualche giorno sul Vicino Atlantico e consentirà all'aria fredda artica di interessate i Paesi dell'Europa centro-orientale e marginalmente anche l'Italia.

Il freddo questa volta potrebbe durare? Sembra di no. Dopo la frenata, il getto da ovest ripartirà; questi refoli invernali verranno ricacciati verso levante...e da noi tutto ricomincerà da capo.

Fin tanto che non vi sarà un blocco serio delle correnti oceaniche, il vero inverno da noi avrà sempre difficoltà a decollare. Serve un rallentamento del Vortice Polare per poter sperare in qualcosa di meglio. Per ora accontentiamoci della dinamicità e che non si vedano all'orizzonte alte pressioni opprimenti e stagnanti, anche se indubbiamente qualche grado in meno non guasterebbe.

Riassumendo: tra sabato 4 e lunedì 6 gennaio avremo molto probabilmente un peggioramento da ovest sull'Italia, con pioggia e neve sulle Alpi. Tra il 7 e il 9 andrà invece in scena una fase più fredda, con fenomeni al centro-sud e in Adriatico. Successivamente, nuovo rinforzo del getto da ovest e clima mite sull'Italia.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.03: A52 Tangenziale Nord Di Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SP131 Nova Milanese (Km..…

h 07.02: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente a A. di servizio Arda (Km. 73,3) in direzione Bologna dalle 06:57 del 20 set 2018 coi..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum