Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'ESCA...

Depressione mediterranea potrebbe fare da esca per nuove retrogressioni fredde.

Fantameteo 15gg - 7 Marzo 2012, ore 15.15

La profonda depressione mediterranea che insisterà nel fine settimana tra Tunisia, Libia, Sicilia, Egadi, Pelagie e Malta potrebbe lasciare in eredità una sorta di falla barica o di pozzo freddo e fungere da esca per l'inserimento di nuovi pacchetti freddi dal nord Europa, che aggirerebbero la muraglia anticiclonica per piombarci addosso da est.

Non è affatto sicuro che accada in modo spettacolare, più probabile che la retrogressione fredda coinvolga il meridione e segnatamente il basso Adriatico, tuttavia ci sono segnali che non fanno completamente escludere un'azione più decisa che metterebbe in crisi tutta la struttura anticiclonica, spedendola letteralmente verso la Scandinavia e lasciando il Mediterraneo in balia dell'instabilità.

L'ipotesi più razionale peraltro non concede all'anticiclone di distendersi in modo così netto sull'Italia. Il grosso si concentrerebbe tra il settentrione ed il centro del Continente, con il centro-sud scoperto. Soprattutto mancherebbe alla figura anticiclonica il supporto dell'Africa, dove è andata ad infilarsi l'ennesima depressione a mantenere fredda l' acqua delle cosre del Mediterraneo. 

Un anticiclone così impostato qualche problema di tenuta potrebbe averlo, pur mostrandosi "grasso" e convinto. Diciamo che se la circolazione si mantenesse vivace, cioè con il getto da ovest piuttosto sparato, come si ventila, l'Italia finirebbe gradualmente sotto la sua ala protettrice. Addirittura potrebbe esserci un veloce passaggio di testimone, tra questa figura e un'altra in formazione sul basso Atlantico, come evidenziato nell'editoriale di stamane. 

Una frenata del getto, cosa altrettanto probabile ormai vista la stagione, potrebbe far diventare quella falla l'esca per costruire nuove vicende meteorologiche sul Continente e soprattutto in casa nostra. 

Certo una fase di bel tempo primaverile non ci fa certo schifo, anzi, per le famiglie, il turismo e il piacere di stare all'aperto ne saremmo anche soddisfatti, ma pensiamo che comunque qualche momento perturbato sulle regioni che presentano problemi idrici sia necessario e non ci riferiamo certo all'innaffiatissimo sud. 

Oltre alla sequenza spettacolare della retrogressione fredda da est, che darebbe vita anche alla formazione di diversi minimi depressionari al suolo, ma da considerare al momento estrema, vi proponiamo per coerenza e credibilità anche la soluzione più razionale proposta dal modello e che ovviamente per ora resta la più probabile (ma non certa) per il periodo 13--18 marzo.

Come vedete si tratterebbe dell'ennesima azione invadente dell'anticiclone sul Continente, un'anomalia che negli ultimi 60 anni non è mai durata così a lungo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum