Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'agosto 2013 procederà tra alti e bassi

Prosegue in sordina l'estate meteorologica 2013, il tempo atmosferico di agosto sarà caratterizzato tra una alternanza di fasi anticicloniche di tipo subtropicale, interrotte saltuariamente da alcune modeste ingerenze di aria fresca nord-atlantica che regaleranno dei break temporaleschi soprattutto sulle regioni del nord e su parte di quelle centrali.

Fantameteo 15gg - 1 Agosto 2013, ore 15.45

L'arrivo della seconda decade di agosto porterà gli effetti di una certa ripresa dell'ondulazione del getto sul continente europeo. Questa ondulazione delle correnti d'alta quota agevoleranno la formazione di alcune modeste circolazioni depressionarie che potranno interessare anche parte del nostro Paese. Questa tendenza pare essere confermata non solo dal modello americano, ma anche da quello inglese di Reading e da altri modelli minori.

Nonostante gli anni 2000 abbiamo portato una graduale attenuazione del getto zonale, cioè di quel fiume di correnti prevalemente occidentali che trascinavano i sistemi nuvolosi dall'oceano Atlantico verso l'Europa centrale, quest'anno pare in piccola parte ricostituirsi quello che era una delle caratteristiche salienti delle estati di qualche decennio fa.

La grande crisi accorsa sull'estensione dei ghiacciai artici negli ultimi anni, mette i bastoni tra le ruote all'imposizione di un tenace flusso di venti occidentali, le depressioni provenienti da nord-atlantico sono certamente meno vistose, tuttavia la presenza di una QBO (Quasi Biennal Oscillation) in fase molto positiva, ripara in parte alla mancanza di un adeguato profilo termico alle alte latitudini nord-atlantiche, ripristinando quest'anno un certo tiraggio da parte dei venti occidentali oceanici.

In conseguenza di questo, il tempo atmosferico a cavallo tra la seconda e la terza decade di agosto potrebbe presentarsi mediamente più movimentato rispetto a quello che è stato il comportamento dell'atmosfera durante i mesi di agosto degli ultimi anni. Il vortice Polare Troposferico potrebbe così acquistare vigore con un paio di settimane di anticipo rispetto al 2012 ed al 2011, aumentando le chance di avere una prima seria battuta d'arresto alla stagione estiva, più vicina ai classici canoni degli anni 80' e 90'.

Il primo di questi break all'estate mediterranea potrebbe essere garantito dal passaggio di un primo sistema depressionario previsto transitare sullo stivale venerdì 9 agosto.

A seguito di questo primo passaggio, un secondo più intenso peggioramento delle condizioni atmosferiche diverrebbe realtà entro domenica 11 agosto, portando un ridimensionamento generalizzato delle temperature da nord a sud, accentuando una tendenza temporalesca che riuscirebbe a influenzare il tempo non solo delle regioni settentrionali ma anche dei settori centrali e dei versanti adriatici sino al mezzogiorno.

Queste fasi di marcata instabilità non rappresenteranno certo il termine della stagione estiva, essi saranno intermezzi temporaleschi che sanciranno il termine di una fase anticiclonica con l'inizio di una successiva, caratterizzata di volta in volta da temperature leggermente inferiori. Questa estate 2013 potrebbe tutto sommato terminare (sulla data giusta del calendario) senza troppi scossoni e senza presentare rimonte di alta pressione "fuori luogo" su date di calendario ormai fuori tempo massimo.

Sintesi previsionale da venerdì 9 a sabato 17 agosto:

Venerdì 9:  temporali sparsi al nord e sulla Toscana, localmente intensi a ridosso della fascia alpina, prealpina e pedemontana del nord, con colpi di vento intensi e grandine. Temperature in diminuzione. Nuvolaglia di passaggio anche sul resto del centro con brevi rovesci possibili su Umbria, Marche, alto Lazio, più a sud ancora soleggiato e caldo.
 
Sabato 10: giornata gradevole su tutto il Paese, occasionali spunti temporaleschi pomeridiani concentrati lungo l'Appennino. Temperature in leggero aumento al nord, in lieve calo altrove ma sempre caldo, venti moderati variabili.

Domenica 11 - lunedì 12: nuova intensa fase temporalesca investe dapprima le regioni settentrionali italiane (domenica 11) successivamente le regioni del centro-sud. Netto calo delle temperature su tutto il Paese sino a valori piuttosto freschi. Ventilazione ciclonica attiva su tutto lo stivale.

Martedì 13 - mercoledì 14: affermazione di una zona d'alta pressione sul Mediterraneo occidentale. Tempo in rapido miglioramento su tutti i settori del Paese, più manifesto sui versanti occidentali, ma ancora rovesci pomeridiani sul versante adriatico, sul nord-est e in genere sull'Appennino. Venti settentrionali in attenuazione, temperature in aumento ovunque.

Tendenza da giovedì 15 a sabato 17: tempo ancora buono e anticiclonico ma con lieve accentuazione dell'attività temporalesca pomeridiana, da sabato, associata a clima generalmente più umido. Temperature stazionarie su valori di caldo talvolta afoso, venti deboli.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum