Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità ad oltranza sin verso i primi di ottobre?

La lunga scia di instabilità e precipitazioni che interesserà l'Italia in più fasi, pare non richiudersi così facilmente. Dopo una fisiologica attenuazione dei fenomeni, a grandi linee identificabile tra la fine di settembre ed i primi giorni di ottobre, altre perturbazioni potrebbero approfittare della falla barica creatasi nel Mediterraneo per convogliare altre perturbazioni sul Paese.

Fantameteo 15gg - 20 Settembre 2012, ore 16.10

Apri uno spiraglio e si spalanca un portone! Potrebbe essere così riassunta la probabile evoluzione del tempo prevista dalla prossima settimana in avanti. Un profondo canale depressionario andrà infatti a scavarsi sull'Europa occidentale stravolgendo gli assetti barici che hanno caratterizzato lo scacchiere europeo sino ad ora. 

Quali potrebbero essere le conseguenze a lungo termine?

La vasta saccatura che prenderà possesso dell'Europa occidentale evolverà molto faticosamente verso est. Questa evoluzione è quella al momento più probabile. Dalle carte odierne pare infatti profilarsi una situazione potenzialmente pericolosa per il nord nella giornata di venerdì 28 settembre.  

Un corposo blocking anticiclonico potrebbe prendere corpo sull'Europa orientale ed i Balcani rallentando non di poco la naturale evoluzione ad oriente della depressione.

Sperando di passare indenni questa fase, qualora l'evoluzione ad est della depressione andasse a buon fine, sarebbero principalmente due gli effetti: 

- un graduale miglioramento delle condizioni meteorologiche sul Paese con l'arrivo di aria più fresca dall'oceano Atlantico settentrionale in direzione dell'Italia. Una graduale flessione termica a partire dal nord da sabato 29 settembre in avanti.

- miglioramento del tempo con una pausa (seppur temporanea) dei fenomeni sull'Italia. Periodo collocabile tra il 30 settembre ed il 4 ottobre

Si tratterebbe di un miglioramento definitivo? 

Premesso che ancora non è affatto chiaro quali saranno le manovre della depressione sull'ovest europeo, questa appena descritta pare al momento l'ipotesi più probabile. 

Puntando lo sguardo su proiezioni a lunghissimo termine pare che la vasta falla barica sul vecchio continente lascerà un corridoio aperto all'ingresso di ulteriori perturbazioni nord-atlantiche. Al momento il modello americano GFS prevede l'arrivo di una nuova offensiva instabile diretta nel Mediterraneo entro venerdì 5 ottobre, rinnovando sull'Italia condizioni instabili. 

Naturalmente si tratta solo di congetture. Per discutere sul tempo previsto con l'arrivo di ottobre, mese autunnale per eccellenza, bisognerà avere ben chiare le mosse della prossima depressione sull'Europa occidentale. 

L'impressione generale che emerge dagli "umori" modellistici pare però calcare la mano verso una evoluzione instabile e dinamica in grado di prolungarsi a lungo nel tempo. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum