Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

In prospettiva: frenata del vortice polare e affondo freddo sul centro Europa?

La traiettoria più probabile dell'affondo artico tra il 20 ed il 25 ottobre vede come obiettivo il centro Europa e parte del Mediterraneo centrale, ma sussistono dubbi.

Fantameteo 15gg - 11 Ottobre 2010, ore 15.15

Si torna agli scambi meridiani. Indice AO che oscilla, indice NAO che punta al negativo. I modelli tendono dunque a proporre per il medio-lungo termine un ripristino di scambi meridiani anche accesi, con pacchetti di aria fredda in discesa verso il centro Europa e su parte del Mediterraneo centrale.

Dopo la fase perturbata al sud e la prima incursione fredda in Adriatico insomma, ma con freddo che in gran parte rimarrà confinato a nord delle Alpi, la seconda ondata potrebbe puntare più ad ovest, rubando spazio e territori al'alta pressione e favorendo una risposta sud-occidentale sul nostro Paese.

In questo modo vivremmo una fase perturbata, ma non fredda, almeno inizialmente, perchè per entrare da SW il freddo deve fare miracoli, occorrerebbe una Rodanata stretta, cosa che al momento è difficile ipotizzare, perchè è davvero la soluzione più difficile da cogliere a così lungo raggio per il modello. Un po' di freddo passeggero potrebbe comunque essere l'eredità lasciata al nord-est dal primo passaggio, quello mancato.

Al momento l'ipotesi più gettonata vedrebbe comunque la saccatura di giovedì 21 farsi largo dalla Francia e produrre una bella linea frontale in transito sull'Italia, seguita poi da una moderata irruzione artica marittima, già snaturata ed edulcorata dal passaggio sull'esagono francese, ma comunque in grado di farci capire che la stagione sta avanzando.

In realtà si aprono anche scenari alternativi:
1 la saccatura muore sull'Iberia e da noi giunge solo una fase umida e piovosa determinata dal ramo ascendente del sacco.
2 la saccatura evolve rapidamente verso levante, determinando solo poche ore di maltempo, ma spingendoci addosso aria sensibilmente più fredda nei giorni successivi sino alla chiusura della porta artica operata dall'alta pressione e grazie ad una temporanea accelerazione del getto.

Insomma: da polo giungo messaggi, sta a noi interpretarli, anche se il fantameteo rimane molto fanta e poco meteo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum