Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo dal 23 al 29 ottobre: rischio d'inceppamento per l'autunno?

Le proiezioni a lungo termine ci mostrano la possibilità tutt'altro che remota di un blocco anticiclonico piuttosto rilevante pronto a mettere i bastoni tra le ruote alle perturbazioni atlantiche. Solo verso fine mese la migrazione dei massimi verso l'area scandinava potrebbe mettere in moto aria più fresca e instabile in direzione del Mediterraneo e dell'Italia.

Fantameteo 15gg - 15 Ottobre 2012, ore 15.35

 In gergo quanto sembra prospettarsi è noto come "blocco atmosferico". Una situazione che avviene quando la Corrente a Getto tende a scivolare via lungo i meridiani disegnando così onde atmosferiche di piccola ampiezza. Più un'onda è corta e più lenta sarà nella sua evoluzione, poichè tende a svilupparsi in ampiezza, ovvero lungo i meridiani; il tempo allora rischia di incepparsi.

Nel nostro caso il nodo deriva da una complessa dislocazione degli indici climatici e dai massimi di vento d'alta quota che usciranno dal nord America sottovento all'asse di una profonda saccatura in area canadese. Quando i massimi di vento corrono in questa posizione la saccatura tende a sgonfiarsi, a tutto vantaggio dell'alta pressione che, subito a valle, viene lautamente alimentata proprio dal vento.

Ed ecco dunque l'alta pressione ergersi sull'Europa centro-orientale e fungere da barriera alle piovose correnti atlantiche che rimarranno confinate principalmente su Iberia, Francia e Regno Unito. Sull'Italia, fatta eccezione per un modesto minimo sul basso Tirreno nella giornata di martedì 23, tornerà dunque a dominare l'alta pressione, con tanto di tempo in prevalenza soleggiato e temperature più miti della norma, soprattutto in montagna e al centro-sud.

Solo il nord-ovest verrà lambito a tratti dalle frange più avanzate delle perturbazioni atlantiche attive subito ad ovest delle Alpi, con qualche rovescio non escluso, specie tra venerdì 26 e domenica 28. Da segnalare le prime nebbie sulle zone di pianura, anche associate ad accumulo di inquinanti nei bassi strati.

Uno sblocco di quanto descritto pare possibile intorno a fine mese, allorquando la migrazione del cuore anticiclonico verso le alte latitudini europee, darà modo a correnti più fredde e instabili di riscattarsi e di proporre una fase di tempo nuovamente più piovoso e consono al periodo stagionale.

Ecco la TENDENZA PREVISIONALE FINO A LUNEDI 29 OTTOBRE 2012

MARTEDI 23: un po' di instabilità su Liguria, Venezie, Toscana, Lazio e Isole Maggiori, caratterizzata da qualche rovescio alternato a schiarite. Tempo migliore sul resto del Paese. Temperature qualche grado al di sopra delle norma.

MERCOLEDI 24 e GIOVEDI 25: prevalenza di bel tempo ovunque. Possibile nebbia a banchi o nubi basse sulle zone di pianura, specie in val Padana. Temperature in ulteriore aumento  eclima mite per la stagione.

VENERDI 26 e SABATO 27: un po' di instabilità al nord-ovest, con rischio di locali rovesci. Nubi anche sul resto del nord e in Sardegna ma con fenomeni poco probabili. Sole altrove. Lieve calo termico al nord-ovest, sempre mite altrove.

DOMENICA 28: estensione dell'instabilità dal nord-ovest verso le Isole Maggiori, con rovesci e qualche temporale sulle Isole. Poche nubi e tanto sole altrove. Temperature senza grandi variazioni.

LUNEDI 29: tempo discreto ovunque, con prevalenza di sole e temperature sempre miti per il periodo. Tornano le nebbie in pianura.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum