Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo dal 17 al 23 aprile, aria fresca e instabile a oltranza

Consultiamo come di consueto le proiezioni forniteci dai modelli matematici per inquadrare le possibili linee di tendenza a lungo termine

Fantameteo 15gg - 9 Aprile 2008, ore 15.07

Il blocco depressionario disteso sull'Europa centro-orientale sarà duro a morire. Il suo punto di forza sarà la costante alimentazione polare che rinvigorirà costantemente il grande vortice il quale porrà sul continente europeo vari minimi. Queste piccole succursali depressionarie spenderanno tanta energia quanta il vortice riuscirà a carpirne dalla fredda circolazione polare. Il suo bilancio in sostanza rimarrà invariato e la sua azione seguiterà a rimanere determinante per il tempo di mezza Europa, Italia comporesa. Tra il 17 e il 20 aprile l'anticiclone delle Azzorre tenterà di insidiare la grande saccatura ottenendo però un risultato solo parziale. La campana calda subtropicale non riuscirà infatti a sconfiggere la trottola vorticosa tuttavia avrà la grinta necessaria per spingerla alcune centinaia di chilometri verso est. Il centro d'azione depressionario si sposterà dunque tra i Balcani e il mar Nero. Sul nostro Paese le correnti in quota si disporranno intorno nord-ovest, mentre al suolo si instaurerà una sorta di palude barica. Questa situazione potrebbe essere in grado di favorire l'instabilizzazione dlla colonna d'aria, soprattutto nelle ore più calde e a ridosso dei rilievi. Tra il 20 e il 23 aprile non mancherà pertanto occasione per assistere a qualche temporale pomeridiano, soprattutto sulle Alpi e al nord-est, ossia laddove si avranno i maggiori contrasti tra l'aria fredda che filtra in quota e quella più mite che giace sulla pianura Padana. A seguire pare probabile una maggiore convinzione della struttura anticiclonica subtropicale la quale potrebbe allungare un ventaglio di aria più mite e stabile in quota attingendo anche dal serbatoio nord-sfricano. In vista del 25 aprile potremmo quindi assistere ovunque ad una fase maggiormente orientata ad una graduale stabilizzazione atmosferica, con un progressivo aumento delle temperature, soprattutto al sud e lungo i versanti occidentali del Paese. RIASSUNTO PREVISIONALE FINO A MERCOLEDI 23 APRILE 2008: GIOVEDI', 17, VENERDI' 18 APRILE: tempo instabile su tutto il Paese con piogge al centro-nord. Schiarite più convinte sulle estreme regioni meridionali. Clima piuttosto fresco ovunque. SABATO, 19 APRILE: peggiora anche al sud con piogge anche estese. Molte nubi con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio al centro e sulle regioni alpine. Più asciutto in val Padana. Fresco ovunque. DOMENICA, 20 APRILE: peggiora nuovamente al nord con possibilità di precipitazioni a carattere sparso. Si apre al centro, ultime piogge al sud con tendenza ad attenuazione dei fenomeni nel corso della giornata. Temperature in lieve aumento al sud ma sempre piuttosto fresco. LUNEDI', 21, MARTEDI' 22 APRILE: nuvolosità irregolare al centro-nord con qualche rovescio pomeridiano, più probabile lungo i rilievi. Ben soleggiato al sud e sulla Sardegna. Mite al meridione, ancora fresco al nord. MERCOLEDI', 23 APRILE: prevalenza di sole ovunque, salvo annuvolamenti pomeridiani soprattutto in prossimità dei rilievi ma con scarsa probabilità di pioggia. Sereno sulle isole Maggiori e sulla Calabria. Mite al sud, fresco al mattino al centro-nord.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum