Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo dal 10 al 16 novembre: molta dinamicità e poco spazio alla stabilità

Uno sguardo alle previsioni a lungo termine per l'Italia.

Fantameteo 15gg - 2 Novembre 2012, ore 14.16

C'era una volta il vecchio Atlantico, che a fasi alterne sparava le sue perturbazioni verso l'Europa centro-occidentale e l'Italia.

C'era una volta anche il vecchio "flusso zonale", autentico binario che conduceva i sistemi frontali verso di noi, in maniera veloce e quasi senza ostacoli.

Basta guardare la cartina qui di fianco riportata, per capire che la situazione in Europa ed in Italia è mutata in questi ultimi anni. Le perturbazioni ci sono, ma queste scaturiscono sempre più spesso da ondulazioni meridiane (da nord a sud) più o meno accentuate.

Ecco quello che potrebbe accadere all'inizio della seconda decade di novembre; l'alta pressione delle Azzorre si allungherà verso nord, portando addirittura aria mite verso l'Islanda. Più ad est invece sarà presente il suo controaltare, ovvero una massiccia discesa di aria artica, che interesserà principalmente i paesi dell'Europa occidentale.

Notate il minimo di pressione, molto profondo, centrato poco a sud del Regno Unito. Con una situazione siffatta, la nostra Penisola potrebbe essere interessata in un primo tempo da correnti meridionali piovose per il centro-nord. Successivamente l'aria fredda, spostando il suo raggio d'azione verso levante, interesserebbe in parte anche la nostra Penisola. Stabilire adesso il grado di forza ed interessamento del freddo è ovviamente prematuro, tuttavia questa dinamica viene contemplata già da qualche giorno dai principali modelli previsionali.

Successivamente cosa potrebbe succedere? L'alta pressione presente in Atlantico tenterà di coricarsi sull'Europa centrale, inviando correnti da est abbastanza fredde sulla nostra Penisola. In Italia avremo quindi condizioni di bel tempo, ma freddo al nord ed invece maltempo su parte del centro e al sud.

Come se non bastasse, sul finire del periodo previsionale preso in esame, una nuova ondulazione sull'Europa occidentale potrebbe aprire un nuovo periodo precipitativo su gran parte delle nostre regioni, ma è davvero presto per entrare nei dettagli.

Volendo fare un riassunto: dopo le ultime precipitazioni al meridione, il tempo peggiorerà sul nord-ovest e tra domenica 11 e lunedì 12 avremo maltempo su molte zone del centro-nord.

Successivamente, le piogge tenderanno a concentrarsi al meridione, mentre al nord il tempo migliorerà, ma il freddo si farà nuovamente sentire.

Tra il 15 e il 16 novembre, nuovo peggioramento sui settori occidentali, con neve anche a bassa quota al nord-ovest. Temporaneo miglioramento altrove.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum