Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo dal 1° all'8 gennaio. Il freddo potrebbe indugiare sull'Italia

Esaminiamo in sintesi la probabile evoluzione degli scenari atmosferici per la prima settimana del nuovo anno.

Fantameteo 15gg - 24 Dicembre 2008, ore 14.35

Diciamolo subito. La situazione non è di quelle che semplificano il lavoro dei modelli matematici e dei previsori. I risultati a lungo termine appaiono piuttosto discordanti e tracciare una linea circolatoria univoca è un po' come sparare nel mucchio. Tuttavia occorre analizzare alcuni capisaldi sui quali si può senz'altro portare avanti un ragionamento sensato e giungere ad una evoluzione verosimile. Primo fattore: alte pressioni poco convinte e assolutamente non pronte a mettere i paletti ad un inverno entusiasta e vulcanico. Secondo fattore: il Continente, sotto le reiterate spinte fredde, seguiterà ad abbassare le proprie temperature. Ciò sta a significare che il freddo, qualora venisse scalzato da qualche svirgolata anticiclonica sfuggita al controllo del Generale, sarà sempre e comunque dietro l'angolo. Pioverà, nevicheà? Questo è il dubbio più imperativo e urgente che ci preme dipanare ma che al momento risulta alquanto fumoso. Tanto per iniziare il Capodanno trascorrerà freddo, soprattutto al nord e al centro, ma tutto sommato abbastanza tranquillo. A seguire occhi puntati verso la grande Russia. Qui una colossale colata gelida picchierà veramente duro e il suo bordo più avanzato cercherà a più riprese di guadagnare terreno anche verso l'Europa centro-occidentale e sull'Italia ma l'alta pressione cercherà di ostacolarne la progressione ma con risultati tutto sommato modesti. La neve, dopo l'antipasto delle prossime ore, potrebbe tornare ad ammantare l'Appennino e il versante adriatico intorno alla Befana, mentre per il nord la mancanza di una figura depressionaria decente potrebbe relegare le uniche precipitazioni (prevalentemente nevose)ai soli settori prealpini e sul Piemonte, causa sbarramento da est. Avremo comunque modo di tornare sul discorso nei prossimi aggiornamenti. Nel frattempo l'autore coglie l'occasione per augurare a tutti i Lettori i migliori auguri per un felice Natale e un sereno anno nuovo. Riassunto previsionale fino a GIOVEDI 8 GENNAIO 2008 CAPODANNO, 2 GENNAIO Qualche addensamento, più probabile in Appennino e sul Piemonte con brevi spruzzate di neve a quote basse. Per il resto ampie schiarite e tempo asciutto. Clima molto freddo, specie al centro-nord. 3,GENNAIO Peggiora temporaneamente sulle isole Maggiori con qualche pioggia. Altrove condizioni di variabilità con qualche fiocco sulle Alpi occidentali. Ancora molto freddo al nord e in parte anche al centro, temperature in lieve aumento al sud e sulle isole Maggiori. 4, 5 GENNAIO Nuvolosità irregolare su tutto il Paese ma con fenomeni scarsi o assenti. Tendenza a schiarite al nord. Sempre freddo. 6, GENNAIO Peggiora al nord-est e sulle regioni adriatiche con possibilità di nevicate anche a quote molto basse. Fiocchi in arrivo entro sera anche su Piemonte e settori prealpini. Venti freddi in rinforzo da est, temperature in nuovo calo ovunque. 7, 8 GENNAIO Ancora nubi e qualche fenomeno al nord-est e sulle regioni adriatiche, con qualche spruzzata di neve anche a quote collinari o addirittura pianeggianti. Si apre al nord-ovest e a seguire anche sul medio-alto versante tirrenico per venti temporaneamente meno freddi da nord-ovest.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum