Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Grosso: "viviamo un tempo nuovo"

Sarà l'alta pressione la nemica di se stessa.

Fantameteo 15gg - 5 Settembre 2011, ore 14.09

La verità in sintesi è questa: per il momento l'alta pressione dovrebbe controllare la situazione meteorologica sull'Italia, regalando periodi spesso soleggiati, con pochi disturbi. Probabilmente intorno a metà mese sarà l'anticiclone stesso ad offrire il fianco alla penetrazione di masse d'aria più fresche ed instabili in quota e avallando di fatto un graduale cambiamento di stagione.

E' troppo forte ora per consentire chissà quali sconquassi in sede mediterranea, è come se ci avessero consegnato l'estate in ritardo ed ora non riuscissimo a liberarcene. Si, c'è stata la scrollata dal caldo africano, sta arrivando il classico caldino settembrino, che in fondo va bene al pensionato che si fa un giro in bicicletta, va bene ai nonni che portano al parco il nipotino, va bene a chi sta per concedersi una nuova piccola vacanza, in definitiva fa bene al nostro turismo e anche all'umore.

Un autunno precocemente piovoso, cupo, triste, non farebbe che accorciare ulteriormente giornate già visibilmente più corte. Dunque godiamocelo questo settembre.

A strizzare l'occhio all'azzorriano c'è la corrente a getto, che sembra aver ritrovato l'antico splendore. Tutte le depressioni correranno oltralpe. In più l'alta pressione potrebbe diventare così mastodontica durante la seconda decade del mese da spingere i suoi massimi verso l'Europa centrale. E' questa potrebbe risultare una manovra sbagliata, un passo falso, perchè per mostrare i muscoli finirerebbe per implodere in sede mediterranea. In quota infatti si farà strada aria più fresca che potrà instabilizzare la situazione, dando il via alle classiche "bombe" mediterranee pre-autunnali, quei bubboni temporaleschi che, laddove raggiungono le coste, possono fare davvero "male".

Insomma: sono lontani i tempi delle perturbazioni spazza-estate in un sol colpo e arrivederci all'anno prossimo, stiamo vivendo un tempo nuovo, quello della stagione estiva che si sgretola con estrema lentezza e che talora ci accompagna anche in pieno ottobre, portando a situazioni stabili e miti, molto più longeve di un paio di ottobrate, ma con insidie alluvionali lampo, scaturite appunto da queste situazioni che si vivono e si creano in casa propria, che non arrivano da lontano.

Gli anni 70 e 80 sembrano lontani anni luce. Nell'ultimo trentennio la letteratura delle situazioni tipiche stagionali nel nostro Paese andrebbe completamente riscritta. L'estate magari zoppica un po', ma in qualche modo poi trova sempre il modo di farsi notare, così come l'autunno, l'inverno invece va a corrente alternata, un paio d'anni buoni si alternano a due meno buoni, la primavera per diverse regioni si mostra sempre più secca.

In conclusione: godiamoci questo scorcio di fine estate senza troppi patemi, nei prossimi giorni cercheremo di capire quel che ne sarà della seconda metà del settembre.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum