Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fine mese e inizio febbraio potenzialmente da capogiro, ma...

Situazione ancora incerta per l'inadeguatezza dei "protagonisti".

Fantameteo 15gg - 23 Gennaio 2012, ore 14.39

Attenzione: oggi abbiamo voluto mostrarvi le corse estreme del modello a cui facciamo riferimento. L'attendibilità di tale evoluzione per il momento non supera il 20%. Danno comunque l'idea di cosa potrebbe succedere in caso di potente blocking atlantico. L'ultima mappa invece mostra una situazione opposta che invaliderebbe tutto il disegno prospettato.

Si vuole un ruggito vero dell'inverno. Si vorrebbe soprattutto che terminasse il periodo siccitoso che attanaglia molte zone dell'Italia centro-settentrionale, si vorrebbe altresì che la stagione cambi registro per il turismo invernale sulle nostre montagne.

Vediamo cosa c'è di buono e cosa invece non funziona:
BUONO:
1 la formazione di un imponente anticiclone termico sul nord Europa come non se ne vedevano da tempo.
2 il rifornimento imponente di gelo che può arrivare dalla regione polare dopo mesi di "decantazione" nella botte di rovere del vortice polare
3 una frenata al dinamismo del vortice polare, ben evidenziato dalle corse modellistiche e descritto dall'indice AO tra la fine di gennaio e i primi giorni di febbraio.
4 la chiara tendenza del Mediterraneo centrale a divenire sede di depressioni potenzialmente in grado di risucchiare e dunque richiamare più freddo possibile da est o da nord.

CATTIVO:
1 la difficoltà dell'anticiclone delle Azzorre di fare ponte con l'anticiclone scandinavo, costituendo quell'azione di blocking così determinante per isolare almeno temporaneamente l'Atlantico e creare i presupposti per spettacolari retrogressioni fredde da est sul Mediterraneo.
2 la ripresa del dinamismo del getto e dunque del vortice polare, per il momento solo abbozzato in alcune corse alternative del modello americano. Inizialmente questa azione potrebbe rivelarsi anche utile alla causa del freddo perchè la spanciata anticiclonica che ne deriverebbe sull'Europa centrale potrebbe spedirci con avvitamento in senso orario un po' del freddo che nel frattempo andrà a depositarsi sull'Europa dell'est.
3 se la corrente a getto si rimettesse a correre prima che l'incastro a ponte venisse costituito ci sono molti rischi di fallimento di tutto il progetto con ripristino delle condizioni vissute per gran parte di questa stagione.

NOTA: c'è però anche la possibilità che il getto riparta a singhiozzo e in questo caso le saccature atlantiche potrebbero tuffarsi nel Mediterraneo e non sui Balcani, mantenendo attive a tratti condizioni perturbate e favorevoli ad episodi nevosi a quote basse.

OPZIONE PIU' PROBABILE SECONDO METEOLIVE:
noi riteniamo al momento che tra l'1 ed il 4 febbraio l'Italia possa venire una situazione perturbata, anche molto fredda al nord, fredda al centro, meno al sud, associata a qualche nevicata. Successivamente riteniamo invece probabile un passaggio a condizioni meno severe, quantunque ancora variabili o instabili lungo il versante adriatico.

CORSE PAZZE
In tutto questo contesto si inseriscono poi le corse pazze dei modelli, corse che se trovassero applicazione nella realtà seppellirebbero di neve mezza Italia. Abbiamo scelto dunque 3 passaggi estremi, con attendibilità piuttosto bassa, ma non impossibile di fronte agli scenari proposti, e infine abbiamo voluto mostrarvi uno scenario opposto, quello con il getto sparato e il disegno invernale spezzato.

Qualcuno dirà perchè non abbiamo scelto l'opzione intermedia: la risposta è che una soluzione di compromesso in questo momento, così delicato, il più emozionante della stagione per configurazione, non ha maggiore valenza di quelle pazze che abbiamo postato. 
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.43: SS3bis Bis tiberina (e45)

rallentamento

Traffico rallentato, traffico intenso nel tratto compreso tra 15 m dopo Incrocio SS75 Centrale Umbr..…

h 17.42: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale (Km. 4,8) e Allacciament..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum