Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Atmosfera sempre dinamica e progressivamente più fredda verso Natale

La circolazione dopo aver proposto una veloce sfuriata di miti venti occidentali potrebbe imporre un nuovo periodo atmosferico dominato dagli scambi meridiani con un nuovo raffreddamento della temperatura sotto standard atmosferici decisamente dinamici.

Fantameteo 15gg - 11 Dicembre 2012, ore 15.30

Dalle proiezioni a lungo termine emerge un sostanziale proseguimento in sordina del primo mese invernale. La terza decade dicembrina potrebbe proporre una nuova flessione della temperatura con trasporto di masse d’aria artica marittima sin verso le medie latitudini. Un dinamismo che l’atmosfera riacquisterà solo trascorso il periodo di sferzante (e tiepida ) ventilazione occidentale che dominerà l’Europa sino ai primi giorni della settimana prossima.

 

Con l’allargamento delle maglie depressionarie tra Europa occidentale e vicino oceano Atlantico, il getto d’alta quota si ritroverà in condizione di poter nuovamente proporre delle ondulazioni abbastanza marcate in grado di costruire minimi di pressione e fronti perturbati più organizzati anche sulle medie latitudini. Dalle carte attuali sul lungo termine si distinguono due poli principali che potrebbero influenzare il tempo atmosferico del periodo natalizio sin verso Capodanno.

- il primo è rappresentato dalla zona d’alta pressione che persisterà nella Russia europea consolidando temperature sempre più fredde col passare dei giorni

- il secondo è rappresentato da una fervente attività ciclonica sull’Europa centro-occidentale in grado di rinnovare costantemente condizioni di tempo perturbato su diverse zone del continente, compreso il bacino del Mediterraneo.

Le conseguenze per il nostro Paese vedrebbero così un proseguimento di standard atmosferici vivaci e mai troppo statici. L’alta pressione atlantica continuerebbe a recitare un ruolo marginale nei confronti del tempo in Europa. L’aria fredda accumulata in sede russa resterebbe nelle sue posizioni regalando di tanto in tanto qualche piccolo contributo freddo alla nascita di nuove depressioni.

Al momento non si intravedono nemmeno a lungo termine delle irruzioni di freddo crudo invernale  su Mediterraneo e la Mitteleurope. Tuttavia dopo l’imponente riscaldamento termico previsto sul finire di questa settimana le temperature torneranno a diminuire proponendo la creazione di un tipo di tempo dalle caratteristiche nuovamente invernali a cavallo con il periodo delle festività natalizie.

Sintesi previsionale da mercoledì 19 a giovedì 27 dicembre:

mercoledì 19 – giovedì 20

Dopo il breve periodo dominato da un teso flusso di venti occidentali, la depressione responsabile di tale ventilazione tende velocemente ad attenuarsi. Il getto in prossimità dell’Europa va ondulandosi determinando una rotazione del vento dai quadranti nord-occidentali con tendenza a diminuzione della temperatura su Europa e Mediterraneo centrale. Sull’Italia i venti nord-occidentali renderanno i cieli abbastanza liberi da nubi sul centro-nord. Annuvolamenti residui persisteranno sul mezzogiorno.

Tendenza da venerdì 21 sino a giovedì 27

Una depressione nord-atlantica guadagna il suo spazio sull’Europa centro-occidentale determinando il passaggio di un fronte sul nostro Paese tra venerdì’ 21 e sabato 22 con effetti soprattutto al centro ed al sud. Diminuzione delle temperature ad iniziare dal nord.

Con l’arrivo di domenica 23 e poi lunedì 24 le nubi e le precipitazioni andranno concentrandosi sempre più al sud lasciando in eredità un calo della temperatura che si farà sentire su tutto lo Stivale.

Martedì 25 sino a giovedì 27 ulteriore affermazione di una circolazione moderatamente fredda sull’Italia con tempo buono soprattutto al centro-nord, nubi e precipitazioni ancora sotto mira delle regioni meridionali.

Il tempo da mercoledì 12 a martedì 18? Leggi qui: http://meteolive.leonardo.it/news/La-sfera-di-cristallo/20/Freddo-e-neve-ancora-in-scena-ma-presto-vivremo-una-fase-mite/39761/ di Alessio Grosso

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum