Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Questo è un problema serio: anticiclone a ciclo continuo, anche questa è STORIA

L'anticiclone scrive un'altra pagina di storia climatica del Paese.

Editoriali - 7 Marzo 2012, ore 09.29

Un anno con l'anticiclone. Potrebbe essere il titolo di un libro o di un film. 24 mesi di Nina, sia pure non su valori eccezionalmente elevati, potrebbero aver prodotto questi risultati.

Se ci si può consolare con le piogge abbondanti, che fanno comunque bene al territorio dell'Italia meridionale, quando non cadono in maniera eccessivamente violenta, fa da contraltare una figura anticiclonica che da circa un anno, salvo qualche pausa, si è impossessata stabilmente dell'Europa occidentale, deviando tutte le perturbazioni verso est.

Ho già fatto notare in altri editoriali come da almeno un anno non transiti alle basse latitudini una vera perturbazione atlantica, accompagnata da una stretta saccatura. Non che prima ne transitassero a bizzeffe, ad eccezione delle stagioni incredibili 2008-2009 e 2000-2001, ma questo black-out improvviso è inquietante. L'alta pressione seguita a deviare verso est tutto il possibile e solo grazie a qualche benevola goccia fredda riesce a piovere qua e là anche più a nord di Roma sul versante tirrenico. Va meglio ovviamente in Adriatico. Dal gennaio 2011 al gennaio 2012 le cose sono andate così, con gli eventi alluvionali autunnali figli di questa situazione strozzata e soffocata.

L'eccezione è stata invece costituita dalla storica ondata di freddo e neve di febbraio 2012, che avrebbe potuto essere anche più severa ed estrema se non fosse intervenuta l'ennesima spanciata anticiclonica. A rendere tutto più complicato la straordinaria compattezza del vortice polare che ha inibito per lungo tempo gli scambi meridiani di calore. L'attenuazione della Nina potrebbe favorire un graduale rientro anche di questa pesante, storica anomalia barica che si trascina dall'inverno scorso, che ha condizionato la scorsa primavera, aveva subito una parziale battuta d'arresto durante la fase iniziale dell'estate, per poi riprendere più pesante che mai. Il paragone con le storiche stagioni secche del passato, tra cui 88-89 e 89-90, ma anche 94-95, non regge, perchè nell'arco dell'anno subentrarono poi delle compensazioni, che in questo contesto non si sono viste.

Ora i signori di tanker enemy, ecplanet mi dedicheranno sicuramente un altro articolo, invitandomi ad aprire gli occhi sulle vere cause di questa anomalia, che rispondono al nome di scie chimiche, Haarp e quant'altro, cioè la modificazione artificiale del clima, accusandomi di occultare la verità. Davvero pensate che questi anticicloni possano essere gonfiati a dismisura per danneggiare il clima di una così ristretta fascia di territorio e a che pro?

Danneggiare l'agricoltura padana o spagnola? Costringerci ad emigrare verso la Sicilia, che sta facendo il pieno d'acqua? Pagare l'acqua a caro prezzo dall'estero da sua Maestà la Regina o a Barack Obama? O peggio provocare una guerra dell'acqua in Europa per arricchire il mercato bellico? Mi sembrano davvero considerazioni strampalate, di chi vuol vederci losco a tutti i costi e non conosce a fondo la materia.

Certamente sono inquietanti le mappe modellistiche che vedono il passaggio di consegna tra anticicloni sull'Europa occidentale, certamente è da studiare meglio per quale strano motivo tendano a formarsi questi mostri di stabilità sul basso Atlantico (quest'anno l'Africa sembra fuori gioco), ma da qui a pensare che davvero si pompi aria calda negli anticicloni per rafforzarli ce ne passa. Io personalmente non ci sto e non ci credo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum