Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando le temperature giocano al RIALZO...

Si parte con una -5° a 1500 metri e si arriva con una -1° alla medesima quota con la medesima irruzione fredda. Come mai?

Editoriali - 5 Febbraio 2018, ore 12.30

Inverno: croce e delizia di tutti gli appassionati. Alla fine dell'autunno le analisi si sprecano e si cerca di capire l'evoluzione di una stagione che ha perso la sua identità ormai da troppo tempo sullo scacchiere italico.

Siamo consapevoli che l'inverno in Italia è fatto di episodi; non sarebbe normale quindi pretendere un'invernata continua da dicembre a marzo. Ci rendiamo altrettanto conto, però, che la stagione più fredda dell'anno non può ridursi ad un monologo mite e anticiclonico come troppe volte è successo negli ultimi anni.

Si vorrebbe sempre la famosa "normalità" che in Italia contemplerebbe irruzioni fredde durante l'inverno, alternate comunque a fasi più miti.

Proprio il FREDDO è l'elemento meteo che maggiormente preoccupa negli ultimi anni sia gli appassionati che gli addetti ai lavori. Le perturbazioni magari passano, ma sono spesso accompagnate da temperature troppo elevate da consentire nevicate laddove solo 15-20 anni fa la neve era di casa (e per giunta con situazioni analoghe).

La tendenza al rialzo delle temperature è quindi innegabile sotto ogni punto di vista...e non solo sul nostro spicchio di terra; anche in occasione dell'irruzione fredda che sta colpendo il settentrione attualmente, si fa molta fatica a far nevicare in pianura (ad esempio sul Piemonte). Si è portati quindi a pensare (e con ragione) che se la medesima configurazione si fosse presentata solo 20 o 30 anni fa, città come Milano, Torino e forse anche Genova avrebbero visto la neve.

Noi lo abbiamo capito che il clima è cambiato...i modelli probabilmente no. Il problema principale delle elaborazioni è proprio la velocità con cui il nostro clima è mutato negli ultimi anni...una velocità che ha consegnato alla nostra Penisola medie termiche molto diverse e inevitabilmente ritoccate al rialzo rispetto a quelle di trent'anni fa.

Le elaborazioni, purtroppo, sono inizializzate con dati vetusti, che si riferiscono a medie termiche del passato che attualmente non esistono più. E' palese quindi che se un elaborato fiuta una configurazione fredda sul medio e lungo termine, adatta alla configurazione medesima le temperature che solitamente erano presenti 30 anni fa quando si presentava una situazione del genere.

Il fatto che, attualmente, con le stesse configurazioni del passato le temperature siano di diversi gradi più alte, porta l'elaborato a correggere il tiro (ovviamente al rialzo) all'avvicinarsi della scadenza previsionale.

In altre parole, se un modello valuta a medio e lungo termine che una colata fredda avrà come temperatura -5° a 1500 metri su una determinata area (basandosi su medie e situazioni del passato che ora non esistono più), è palese che il generale aumento della temperatura che si è avuto negli ultimi anni quasi sicuramente non consentirà alla colata fredda di avere temperature del genere...ma più alte! 

Il modello allora cosa fa? ...o meglio cosa è costretto a fare? Semplicemente tende ad alzare le temperature non appena i dati reali in ingresso (e non più estrapolati con dati del passato) gli pongono davanti il problema. 

Ecco allora che un'isoterma di -5° contemplata a 5 giorni dalla scadenza previsionale non può che diventare quasi per magia una -1/-2° quando la previsione diventa realtà.

Fin tanto che non verranno aggiornati gli algoritmi dei modelli con le medie e i dati presenti attualmente, il "giochino" al rialzo delle temperature avverrà sempre, a patto che il clima nei prossimi anni non torni a seguire vecchi standard meteorologici, ma abbiamo qualche piccolo dubbio...


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.02: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 31..…

h 09.59: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Vomero (Km. 12,9) e Corso Malta..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum