Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prevedere il tempo oggi è più difficile che in passato?

Le innovazioni tecnologiche nel settore meteo lascerebbero pensare al contrario ma in realtà i crescenti interessi e un più mutevole andamento climatico hanno aumentato il grado di difficoltà previsionale.

Editoriali - 3 Dicembre 2004, ore 15.13

Si avvicinano delle festività, un ponte oppure un periodo di ferie e si vuole evadere dalla routine cittadina? Meglio affidarsi a quelli del meteo, con tutte le tecnologie che hanno oggi a disposizione non potranno sbagliare le previsioni per un paio di giorni... Poi invece si esce di casa con il sole ma si cominciano a scorgere nubi sempre più nere, arrivano la pioggia, la grandine e la neve e le imprecazioni contro i meteorologi non si contano. Perché può accadere tutto questo? Precisiamo subito che ai nostri giorni, rispetto a 10, 20 o 30 anni fa i meteomen, gli esperti e gli appassionati di tutto il mondo possono accedere a risorse un tempo impensabili: satelliti meteo sempre più sofisticati controllano ogni angolo del Pianeta con immagini dettagliatissime; i modelli previsionali che garantiscono una buona affidabilità sono decine e vengono costantemente aggiornati con dati freschi, anche 4 volte al giorno! Si hanno a disposizione dati sulla temperatura dei mari e degli strati d'aria, sui movimenti dei corpi nuvolosi e sui luoghi e negli orari dove se ne formeranno di nuovi... Insomma, per farla breve oggi si hanno tutti gli strumenti per poter elaborare delle ottime previsioni. E allora che cosa succede quando le cose vanno storte? Gli studi sulla meteorologia hanno fatto notevoli progressi negli ultimi decenni e la materia è divenuta ormai molto vasta. L'enorme mole di dati a disposizione va adattata in base all'esperienza e alle capacità del meteorologo, nonché alle sue conoscenze geografiche del territorio. Negli ultimi anni la conoscenza dei microclimi locali è divenuta determinante per l'attendibilità delle previsioni e l'Italia con le sue innumerevoli catene montuose, i suoi mari e la sua lunga estensione latitudinale è forse il campo di prova più valido per cimentarsi nella meteorologia applicata. Alla particolare situazione geografica dell'Italia bisogna aggiungere anche le incognite legate all'andamento climatico su scala europea. Rispetto al passato, l'influenza dell'Atlantico sul Mediterraneo è sempre più discontinua e gli anticicloni stazionano a volte per mesi sul Mare nostrum mentre le fasi piovose giungono più raramente da ovest e più frequentemente da nord o da sud, penalizzando le regioni sottovento alle correnti. In pratica i manuali sul clima scritti appena pochi anni fa sono obsoleti e spesso inutilizzabili. Circolazioni anomale o semplice fase di un ciclo naturale ben più lungo? In verità nessuno lo sa con certezza e a volte è sin troppo facile ricondurre ogni anomalia all'influenza umana... Da non sottovalutare nemmeno la cassa di risonanza che ha acquisito il meteo, spesso in senso negativo. Sbagliare una previsione oggi significa essere subito additati dai media come incapaci o incompetenti, 15-20 anni fa quasi nessuno se ne accorgeva visto che i dettagli maggiori erano a pannaggio di settori ristrettissimi come l'attività degli aeroporti e dell'aeronautica in genere. Il lavoro del meteorologo, nonostante gli aiuti messi a disposizione dalla tecnologia e dalla ricerca si è fatto più arduo parallelamente al crescente interesse degli utenti. Le condizioni atmosferiche vanno monitorate costantemente, per 365 giorni all'anno. Per arrivare a quelle poche righe che compongono il testo di una previsione c'è un lavoro lunghissimo: ricordiamocelo anche quando quel che si è letto o ascoltato corrisponde a quel che sta accadendo fuori dalla finestra.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum