Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nebbia assassina?

Qualche giorno fa MeteoLive aveva pubblicato una dettagliata lista dei tratti autostradali più a rischio.

Editoriali - 19 Ottobre 2001, ore 16.24

Gli eventi naturali, al pari dei morti, spesso si trovano ad essere incolpati di fatti che altrimenti dovrebbero essere addossati a comportamenti scriteriati degli esseri umani. In questa triste classifica, la meteorologia non è seconda a nessuno. Infatti accostati al termine assassino può vantare numerosi dei suoi parametri come le piogge, le temperature, i venti, le trombe d’aria, la nebbia, etc. Ieri, 18/10, è avvenuto l’ennesimo incidente in Valpadana, tra Lodi e Piacenza, subito attribuito alla persistenza ed alla intensità della nebbia. Ai più non sarà sfuggito il fatto che in riprese successive all’incidente stradale, di nebbia non c’era traccia. E allora? Come si può evincere da numerose pubblicazioni sulla climatologia della Valpadana, e naturalmente dall’esperienza di chi ci abita, la nebbia non è un evento eccezionale, ma anzi un evento stagionale tipico e caratterizzante della regione. Impossibile parlare della climatologia della Valpadana senza citare la nebbia. Inoltre, sempre riferendoci contemporaneamente a studi ed esperienze dirette, è possibile focalizzare meglio il problema. Il mese di ottobre risulta avere un numero compreso fra gli 8 ed i 12 giorni, a secondo delle aree interessate della Valpadana, di media di nebbia (intendendo per giorno di nebbia quella che ha un numero di ore superiore ad uno). Inoltre sempre considerando le caratteristiche specifiche stagionali dell’area, è possibile ricavare che la nebbia si manifesta attorno al tramonto ed all’alba, con maggiore intensità in quest’ultima. Volendo scendere a maggiore dettaglio, si può precisare inoltre che delle possibili classi di nebbia, quella più rappresentata è quella con visibilità inferiore ai 200 metri. Nel mese di ottobre la radiazione ha ancora la capacità di dissolvere la nebbia, anche se localmente intensa, nelle ore che vanno dalle 10 a mezzogiorno, a secondo delle zone. E questo spiega come le riprese televisive dell’incidente abbiano potuto essere effettuate con discreta visibilità. Tutto questo discorso serve per far capire come in realtà con le condizioni di nebbia si debba convivere. Purtroppo si vive in un mondo esasperato in cui la velocità o ed il poter sempre fare tutto quello che si vuole sembrano condizioni irrinunciabili, pena la perdita delle supposta libertà individuale e di gruppo, rischiando così la vita propria e quella degli altri. La redazione invita a visionare l'articolo correlato sui tratti autostradali più a rischio.

Autore : Antonio Ghezzi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.42: A1 Diramazione Roma Sud

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Barriera Di Roma Sud (Km. 14,9) e Monteporzio (Km. 10,1) in..…

h 10.42: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

blocco incidente

Traffico bloccato causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo SS3 Ter Di Narni E S.Gemini (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum