Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ma che razza di estate stiamo vivendo?

Caldo atroce, poi temporali in zone insolite, seguiti nuovamente da caldo atroce. Che strana estate sta vivendo l'Italia...

Editoriali - 24 Luglio 2012, ore 09.59

Prima il caldo africano che ti toglie il respiro ed implementa la temperatura del mare fino a superare i 30°. Poi una depressione che si piazza nel cuore del Mediterraneo come se l'estate fosse al capolinea, dispensando piogge e temporali laddove solo poche gocce in questa stagione fanno notizia.

Passino i temporali sulle Alpi e sulle pianure del nord ( in estate sono quasi all'ordine del giorno), ma i nubifragi e le mareggiate che nelle ultime ore hanno messo sotto scacco alcune regioni del centro-sud hanno qualcosa di eccezionale.

In una scienza inesatta come la meteorologia, l'eccezionalità conferma la regola (questo lo sappiamo), tuttavia gli eventi meteorici di questi ultimi giorni ci lasciano un po' spiazzati.

Una depressione dalle caratteristiche quasi autunnali nel cuore dell'estate, su un mare surriscaldato ben oltre la media. Ecco l'aria fredda che funge da miccia per l'innesco di potenti temporali marittimi, che per fortuna hanno sfogato la propria ira soprattutto in mare aperto.

Ecco il "mostro temporalesco" che nella giornata di ieri, lunedì 23 luglio, si è generato sullo Ionio.

Inutile dire che se questo temporale fosse arrivato sulla terraferma, ci sarebbero state importanti conseguenze, in un periodo in cui le piogge su queste zone solo solitamente assenti.

Anche le previsioni per i prossimi giorni ci lasciano un po' perplessi. La goccia fredda che ha portato il caos nel momento topico dell'estate mediterranea, in 24 ore uscirà completamente di scena...così, senza lasciare nemmeno un ricordo della sua presenza.

Venerdì tutta l'Italia, segnatamente il centro-sud, sarà sotto le grinfie dall'alta pressione africana, esattamente come era avvenuto nella prima parte del mese di luglio.

"Goccia fredda"? Beh, il termine più corretto sarebbe "meteora perturbata", che una volta passata riporta la stagione estiva ai massimi livelli, con molto sole e molto caldo.

Clima estremizzato? Precipitazioni troppo concentrate in un lasso di tempo ridotto? Pensiamo agli oltre 500mm caduti a Genova e nello spezzino nel novembre scorso, dopo un settembre ed un ottobre senza nemmeno una goccia. Pensiamo anche agli oltre 3 metri di neve caduti in una settimana su molte zone del versante adriatico e del centro Italia lo scorso febbraio, dopo un dicembre ed un gennaio dominato da alte pressioni furenti ed assoluta assenza di precipitazioni e di freddo.

Ora, una depressione dispensa tre giorni di piogge intense al centro-sud, dopo mesi di siccità...e passata questa, i rubinetti della pioggia si richiuderanno su queste zone fino a tempo indeterminato.

Non siamo qui per emettere sentenze, ma questi "colpi di testa" del clima nostrano ci fanno pensare...e non poco. Ciò non possiamo fare a meno di dirlo.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum