Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'attesa nel METEO...

E' una vita d'attesa.

Editoriali - 23 Settembre 2019, ore 10.24

Tutti attendono qualcosa. Qualcosa di più bello rispetto a quanto sia capitato sino ad ora nella loro vita. C'è chi aspetta una promozione, chi un nuovo lavoro, chi una guarigione da una malattia, chi il ritorno a casa di un figlio col quale non parla più da anni, chi semplicemente la vacanza che sta immaginando da una vita, la vittoria della propria squadra del cuore di un trofeo prestigioso. Le attese sono molteplici, da quelle banali a quelle più alte. Non ci sarebbe vita senza attesa. 

Anche nel meteo si attende. L'appassionato attende la bufera di neve che non ha mai visto, il temporale più spettacolare della storia della sua località, la nebbia più fitta con tanto di galaverna diffusa, addirittura c'è chi va negli States per assistere di persona al passaggio di un tornado. 

Attenzione! Non confondete la passione con il sadismo. La meteorologia è una scienza, e l'appassionato non è né più né meno determinato di un archeologo in cerca del Sacro Graal, nel tentare di sperimentare l'evento estremo che più lo esalti.  

Solo che gli anni passano: quando si è giovani si dice, beh la neve che non ho visto quest'anno la vedrò nel prossimo inverno, quel temporale sulla spiaggia che mi sono perso, lo recupererò nella prossima stagione. Solo che alla fine non sono poi tante le stagioni della nostra vita e ogni occasione persa rimane persa.

Alla soglia dei 50 anni mi viene da suggerire ai giovani appassionati: se avete la possibilità di godervi la nevicata che sognate, fatelo, non viene da voi? Prendete l'auto e andate voi da lei, non sprecate una sola opportunità per non avere in seguito dei rimpianti.

Proprio in un momento in cui il clima si va riscaldando e i fenomeni interessanti, contrariamente a quanto credono in molti, si vanno riducendo sempre di più, bisogna vivere quei pochi che arrivano con tutta l'intensità possibile, per dire, per testimoniare, io quella notte c'ero; è il modo migliore per sentirsi vivi, per cogliere l'attimo, per sentirsi appagati. 

C'è poi l'eterno insoddisfatto, che anche dopo aver assistito ad un risveglio notturno memorabile, con la neve che cade abbondante e silenziosa sotto la sua finestra, non trova pace. 

Per costoro termino citando Vasco: "tanta gente è convinta che ci sia nell'aldilà, un qualcosa, chissà?! Quanta gente poi ci sarà, che si accontenterà". 


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum