Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

INVERNO senza via di scampo

Uno dei peggiori anticicloni degli ultimi anni seguita a limitare al minimo il dinamismo invernale e per fine mese potrebbe andare anche peggio.

Editoriali - 15 Gennaio 2020, ore 09.53

Per un po' ci siamo illusi che l'imminente fase di moderato maltempo prevista per il fine settimana potesse ridisegnare il quadro barico sull'Europa, proponendo una situazione maggiormente dinamica, ma gli ultimi aggiornamenti hanno cancellato ogni possibilità di vero cambiamento.

Il modello americano a tal proposito risulta veramente impietoso: il vortice depressionario che andrà a posizionarsi martedì 21 tra l'Iberia e l'Algeria, coinvolgendo ancora per qualche ora la Sardegna, perderà gradualmente d'importanza senza essere agganciato da nessuna saccatura in discesa dal nord Europa.

La posizione dell'alta pressione, quasi irritante nella sua costante distensione lungo i paralleli, impedirà qualsiasi colpo di scena. Ecco lo scenario previsto per martedì 21 secondo la media degli scenari del modello americano:

La corrente a getto da ovest è troppo violenta per consentire all'anticiclone di salire verso il nord Europa, cosi finisce per essere strapazzata e mandata al tappeto al centro del Continente.

La forza delle correnti occidentali rimarrà tale anche nei giorni successivi ma un possibile parziale abbassamento del fronte polare potrebbe consentire a qualche perturbazione di transitare sul centro Europa; nel contempo l'anticiclone riguadagnerà l'area mediterranea lasciandoci in una sorta di limbo in cui non accadrà nulla di importante, guardate, siamo a domenica 26 gennaio:

L'epilogo del mese potrebbe risultare anche peggiore. La media degli scenari del modello americano infatti prevede una seria rimonta dell'anticiclone in grado di rinnovare condizioni di tempo stabile per un numero imprecisato di giorni. Tornerebbero cosi ad accumularsi smog e veleni nelle grandi aree urbane e farebbe freddo solo nelle aree raggiunte da nebbia o comunque nei fondovalle alpini ed appenninici, altrove regnerebbe la classica mitezza anticiclonica. Ecco il quadro previsto per la fine del mese dalla media degli scenari del modello americano:

Pare insomma un inverno senza via di scampo, dove l'alta pressione vuole dominare in lungo e in largo favorita da un vortice polare decisamente troppo attivo e compatto alle alte latitudini. Una storia che purtroppo si ripete ormai da anni.
L'attendibilità di questo tipo di previsione è medio-alta.
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum