Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il vero inverno? C'è ancora da aspettare

Qualche incursione da nord non mancherà, ma ci sarà tanta alta pressione e per il vero inverno l'appuntamento potrebbe essere rimandato a fine dicembre o addirittura a gennaio.

Editoriali - 29 Novembre 2011, ore 11.38

Poca neve in vista a sud delle Alpi, forse andrà meglio nel nord entro l'Immacolata, ma il vero inverno sembra possa scatenarsi intorno a Natale, forse ai primi di gennaio.

Nessuno sembra in grado di disturbare la compattezza del vortice polare stratosferico. L'indice AO, relativo all'andamento del vortice polare in sede troposferica, non può far altro che segnalare l'influenza stratosferica marcando un netto segno + (+3.5 circa), inoltre la presenza di acque superficiali oceaniche più calde del normale non può che agevolare anche un andamento della NAO dello stesso segno.

Questo non esclude qualche debole irruzione fredda a cavallo dell'Immacolata, unico periodo in cui il vortice polare potrebbe prendersi una effimera pausa di riflessione, giusto per ricaricare le energie e ripartire di slancio nella seconda decade del mese.

Qualcuno mi ha chiesto se la tendenza della QBO a portarsi su valori negativi non potrà almeno salvarci dal solstizio in avanti. Si, la congiuntura QBO- ed un ENSO che da leggermente negativa, potrebbe divenire neutra (è una speranza) da fine dicembre in poi, potrebbero garantire un maggiore slancio meridiano delle correnti. 

La spettacolare performance del vortice polare è segnalata anche dai bassi livelli di ozono in sede polare.  Non arriva infatti dal basso, dalle latitudini inferiori, alcun contributo in termini di masse d'aria, tutta l'aria del Polo resta sul Polo, quasi fosse una compensazione dopo tanta sofferenza per il pack artico che, infatti, lentamente, si va riprendendo.

Se poi a fine dicembre arrivasse uno strat-warming di quelli tosti, come non è escluso, verso le medie latitudini si rovescerebbe una tale massa gelida da ricordare su alcune porzioni di Continente le ondate di gelo più crude della storia recente.

Dunque magari dicembre potrebbe andare maluccio, ma non disperiamo da Natale in poi.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum