Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il sadismo di chi scambia la meteo per un bollettino di guerra

Riflettiamo insieme sulle mistificazioni televisive. E poi hanno anche il coraggio di affermare che Internet è spazzatura...

Editoriali - 22 Ottobre 2002, ore 09.10

Parlare di meteorologia non significa a tutti i costi cercare la notizia a sensazione su catastrofi, tornadi, tempeste e inondazioni. E' raccontare con passione la vita della troposfera. "Il maltempo si accanisce, non accenna ad attenuarsi, si è abbattuto con violenza, ha imperversato, ha provocato vittime e danni ingenti". La parola maltempo riunisce tutto quello che di peggio si possa dire sui fenomeni atmosferici; uso e abuso di questo termine in senso dispregiativo hanno ridotto sensibilmente la capacità dei media di analizzare le vicende meteorologiche riducendole a luoghi comuni. Maltempo significa semplicemente cattivo tempo ma il "cattivo tempo" non fa notizia, maltempo é onomatopeico, mentre lo si dice sale l'adrenalina. Così si finisce per scambiare un semplice temporale con un nubifragio, una raffica di vento per una tromba d'aria, una semplice perturbazione più attiva delle altre con un'ondata di maltempo senza precedenti, che nella fantasia collettiva porta ad immaginare chissà quali sfracelli per quei poveretti che la stanno subendo, come da 30 anni non accadeva. In realtà tutto si mostra per fare notizia: temporale a Roma? Giù con i sottopassaggi allagati, magari con immagini di repertorio di 2 anni fa, per proseguire con la lista dei morti in caso di qualche fenomeno un pò più intenso. Ormai se mancano i morti la notizia passa in secondo piano. Può franare l'intera Valtellina che se non vediamo i corpi sfigurati in diretta con tanto di sangue e disperazione della gente, non importa a nessuno. Capita allora che per sostenere la previsione di un'ondata di caldo fatta dal meteorologo di casa, si mostrino persone nelle fontane, ventagli che si agitano, signorine prosperose che divorano granite e il povero pensionato ultraottantenne che ci rimane secco, non perché magari era scoccata l'ora segnata dal destino, ma perché questo caldo implacabile ed assassino non ci dà tregua, e con buona pace della povera vedova, si rientra in studio col sorriso, perché la vita umana conta ormai solo se ha una conclusione da utilizzare per aumentare l'audience, e si gira la domanda sul tempo del week-end al meterologo di turno. Cari amici, staccate la corrente da questo mondo virtuale, come dice la canzone di Zero, aprite le finestre e guardate le nuvole, spettacolo insostituibile ed infinito; osserviamo il tempo in diretta senza filtri o mistificazioni, sarà la nostra forza.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum